Home » Parigi » Cosa Vedere a Parigi » Tour Montparnasse: salire merita?

Tour Montparnasse: salire merita?

Montparnasse, la torre e il quartiere
La Tour Montparnasse vista da una prospettiva diversa.


La Tour Montparnasse svetta imponente, alta e nera, tra gli edifici e le residenze del 15° Arrondissement, nella zona sud occidentale di Parigi. E’ il secondo edificio più alto della città, alle spalle della Tour First completata soltanto nel 2011.

All’interno della Tour Montparnasse si trovano soltanto abitazioni ed uffici, oltre all’osservatorio turistico posizionato al 56° piano: è proprio per ammirare il bellissimo panorama sottostante che si sale sulla Tour Montparnasse, uno dei pochi luoghi di Parigi che vi permetterà di immortalare nel vostro obiettivo anche la Tour Eiffel.

Tour Montparnasse: la guida

Un po’ di storia

La Tour Montparnasse è stata terminata nel 1972 dopo 3 anni di lavori seguendo il progetto di 4 architetti francesi. La torre ha preso il posto della vecchia stazione della metropolitana, la Gare Montparnasse che adesso si trova proprio ai piedi della torre. Proprio per il fatto che si innalza sulle basi di diverse linee della metropolitana, la torre è dotata di quasi 100 metri di fondamenta creati su 56 pilastri di cemento armato.

Tour Montparnasse, il panorama
Ecco una porzione del panorama che si può osservare dall’alto della Tour Montparnasse.

 

Cosa si vede dalla torre: il panorama di Parigi

La torre Montparnasse è alta 210 metri, circa 100 metri meno della Tour Eiffel che svetta fino a 309 metri. Per arrivare al 56° piano, quello aperto ai turisti, occorre prendere un’ascensore dedicato che in soli 38 secondi vi porterà a destinazione.

Al 56° piano c’è un osservatorio dal quale potrete avere un primo assaggio sul panorama della città: inoltre potrete muovervi tra le varie sale dove c’è un centro espositivo, una sala proiezioni e un cafè per assaporare una bibita ad una delle altezze maggiori di tutta Parigi. Grazie alle stazioni interattive, potrete scoprire e approfondire la storia della torre e delle maggiori attrazioni parigine che si vedono dall’alto. Ovviamente prima di scendere di nuovo verso il basso, non dimenticate di acquistare un souvenir ad alta quota!

Tramite le scale potrete giungere al 59° piano dove c’è una terrazza circondata da vetri dove potrete ammirare Parigi che si estende in lungo ed in largo sotto ai vostri piedi. Alla biglietteria del piano terra potrete acquistare la guida Paris vu d’en haut per soli 3,00 €, ma se non sarete stati così previdenti, ecco quello che potrete vedere dalla cima della Tour Montaparnasse:

  • Guardando verso nord, potrete fotografare la Tour Eiffel con il bellissimo spazio verde dei Champ de Mars e, nelle giornate terse, spaziare con la vista fino all’Arco di Trionfo e la Defense;
  • Dalla parte opposta, il sud, sarete colpiti dal Cimitero Montparnasse e dai giardini di Bois De Vincennes e Jardin de Luxemburg;
  • Interessante anche la vista verso oriente: ad est potrete vedere Montmartre, Notre Dame e il Louvre;
  • Ad ovest, invece, troverete soltanto edifici e residenze del 14° e 15° arrondissemet.

Come organizzare la visita alla Tour Montparnasse

Orari di apertura

La Tour Montparnasse è aperta tutti i giorni dell’anno senza interruzioni per festività o altro: questa è senz’altro un’ottima opportunità per ammirare Parigi dall’alto, in qualsiasi momento vi troviate in città.

Gli orari di apertura variano in base alla stagione: in primavera e in estate (dal 1 aprile al 30 settembre) l’osservatorio e la terrazza aprono alle 9:30 e chiudono alle 23:30, mentre in inverno e in autunno (dal 1 ottobre al 31 marzo), la torre chiude alle 23:00 il venerdì, il sabato e i prefestivi e alle 22:30 dalla domenica al giovedì. L’ultimo ingresso è permesso fino a mezz’ora prima dell’orario di chiusura.

Quanto costano i biglietti?

Ci sono diverse formule di biglietti per recarsi sulla cima della Tour Montparnasse, ma una cosa è certa, alla biglietteria sarà molto probabile che troviate la coda: per evitare la folla e dirigersi direttamente verso gli ascensori, il nostro consiglio è quello di acquistare il biglietto in anticipo, il cui prezzo è lo stesso se acquistato presso la biglietteria:

In alternativa, è molto interessante il biglietto “Giorno e Notte” che vi permetterà di salire sulla torre per due volte nell’arco di 48 ore: perfetto per chi vuole ammirare il panorama parigino in entrambe le versioni, con il sole e by night. Dovrete, però, mettere in conto una lunga fila alla biglietteria. Sempre gratuito il biglietto per bambini fino a 4 anni.

Come raggiungerla

Trovandosi ai piedi di una delle stazioni della metropolitana più frequentate di Parigi, arrivare alla Tour Montparnasse è molto facile e veloce. La fermata della metro Montaprnasse – Benvenue è raggiunta da 4 linee diverse, la 4, la 6, la 12 e la 13. La stazione Gare Montaparnasse è servita dai treni SNCF provenienti dalla periferia e da fuori città, mentre per quanto riguarda gli autobus avrete a disposizione ben 10 linee per raggiungere la torre. Chi arriva in auto, potrà parcheggiare direttamente sotto la torre.

Montparnasse, la torre e il quartiere
La Tour Montparnasse vista da una prospettiva diversa.

Un giro nel quartiere Montparnasse: cosa vedere

Una volta visitata la torre, vera attrazione del quartiere, dedicatevi anche alla scoperta della zona che la circonda, dato che la torre si trova al crocevia di tre arrondissement, il 14°, il 15° e il 16°. Per quanto riguarda le cose da vedere, vi consigliamo una visita al Cimitero di Montparnasse, dove sono sepolti alcuni personaggi illustri come Samuel Beckett, Andrè Citroen e Charles Baudelaire: non è rinomato come il vicino Cimitero di Père Lachaise, ma merita comunque una visita.

Poco più a sud della torre si trovano le Catacombe, perfette per chi ama le attrazioni macabre ed inquietanti: si scende per ben 20 metri sotto il livello stradale e si prosegue per quasi due chilometri tra gallerie e pareti piene di teschi dove riposano milioni di parigini. Altrimenti se siete amanti dei musei e delle mostre, potrete recarvi al Museo Montparnasse che ospita mostre temporanee, oppure al vicino Museo Pasteur dedicato, come suggerisce il nome, al biologo Louis Pasteur.

Per quanto riguarda gli spazi verdi, se volete rilassarvi, il nostro consiglio è quello di recarvi nei Jardin du Luxemburg, un poco più lontani dalla torre rispetto alle altre attrazioni, ma ne vale comunque la pena. La sera, invece, potrete dedicarvi alla buona cucina, in uno dei ristoranti gourmet del 14° arrondissement, e successivamente andare a teatro: pensate che in zona ne troverete addirittura 10!


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)