Home » Pasqua » Pasqua in Italia 2019 » Pasqua a Verona

Pasqua a Verona

Capodanno a Verona
Un bellissimo scorcio primaverile della città di Verona


Verona è una splendida città d’arte, con un centro storico molto interessante ed una vivace vita culturale, che saprà offrire molto di più del balconcino di Giulietta e Romeo, tragica storia d’amore di William Shakespeare, qui ambientata.
Il periodo di Pasqua è un momento ideale per visitare la città, grazie alle lunghe giornate di primavera che daranno quel tocco in più alle attrazioni cittadine.

Come organizzare la vacanza

Dove di trova Verona e come raggiungerla

È la seconda città del Veneto per popolazione e sorge ai piedi dei Monti Lessini su un’ansa del fiume Adige, poco lontano dalla sponda orientale del lago di Garda. È facilmente raggiungibile in treno, grazie alla linea Milano-Venezia ed è servita da due autostrade, la A4 Serenissima e la A22 Modena-Brennero. L’aeroporto più vicino è il Valerio Catullo a Villafranca, che dista 12 km dal centro di Verona.

Capodanno a Verona
Un bellissimo scorcio primaverile della città di Verona

Che tempo fa a Pasqua

Il clima di Verona è temperato e, nel periodo pasquale tra Marzo ed Aprile offre spesso giornate serene con temperature gradevoli. Anche se bisogna sempre mettere in conto la possibilità di qualche precipitazione stagionale.

Dove Dormire

Per il pernottamento, Verona offre molteplici soluzioni, dall’hotel di lusso, alla pensione al bed & breakfast, all’agriturismo, così da soddisfare tutte le esigenze di comfort, standard e prezzo. Meglio scegliere un alloggio in centro storico o nelle immediate vicinanze, in modo da essere vicini a tutto quello che andrete a visitare e che potrete raggiungere comodamente a piedi.

L’hotel Milano si trova in posizione centralissima ed ha una terrazza panoramica che si affaccia direttamente sull’Arena. È un ambiente lussuoso e raffinato, che offre camere confortevoli e l’accesso alla spa riservata ai clienti dell’albergo.

Il bed & breakfast 2 Terrazze è perfetto per chi desidera un ambiente accogliente ma più informale. Offre WI-FI gratuito in tutta la struttura e si trova in centro storico a poca distanza dai principali luoghi di interesse.

Per chi cerca un ambiente rilassante e naturale è perfetto l’Agriturismo Dalla Marmotta, vicino all’area Fiera, realizzato ristrutturando un antico immobile rurale circondato da un pescheto. Offre appartamenti di varia metratura, con ingresso indipendente e cucina attrezzata.

Eventi di Pasqua a Verona

In occasione della festività pasquali potreste prenotare i biglietti per il tradizionale concerto di musica classica che si tiene ogni anno all’Arena. Oppure passeggiare tra le bancarelle del centro storico per acquistare le specialità gastronomiche del Veneto, dai formaggi, ai vini, ai dolci, tra cui il tipico dolce veronese detto brasadela, una ciambella arricchita con farina di mandorle e grappa, morbida e soffice, da accompagnare con un buon bicchiere di vino locale, che viene proposto proprio nel periodo intorno alla Pasqua.

Per trascorrere una giornata di assoluto divertimento potete recarvi a Gardaland che riapre proprio in questo periodo dopo la chiusura invernale. Al Parco Natura Viva di Bussolengo vengono organizzati, per i bambini, alcuni interessanti laboratori ed una divertente caccia all’uovo pasquale.

Il Parco Sigurtà a Valeggio sul Mincio, con i suoi 600.000 mq di verde vi aspetta vestito dei colori di più di un milione di tulipani ed altre bulbose come narcisi e giacinti, che tra Marzo ed Aprile offrono una fioritura spettacolare.

Se avete a disposizione più giorni rispetto ad un singolo week-end, spingetevi fino alle sponde del Lago di Garda dove potrete visitare piccoli borghi davvero caratteristici come Lazise o Bardolino. Tutta la zona del lago, con le colline, le montagne ed i piccoli centri in primavera è davvero deliziosa e gode di un clima molto piacevole.

Se siete amanti del genere, non dovete assolutamente perdere il museo dei fossili di Bolca: farete un tuffo nella preistoria fino al tempo in cui l’intera Lessinia era sommersa da un mare caldo tropicale che ha lasciato il segno sotto forma di fossili di pesci davvero spettacolari e ottimamente conservati.

Dal primo Marzo al 31 Ottobre di ogni anno si può anche accedere alla Pesciara, la miniera da cui sono stati estratti tutti i fossili presenti nel museo ed anche una parte di quelli esposti nel museo di storia naturale di Verona. Se avete dei bambini sarà per loro un’esperienza emozionante partecipare, armati di martelletto, all’apertura dei lastrini alla ricerca di fossili preistorici.

Cosa fare: le attrazioni di Pasqua

Il cuore pulsante della città è costituito dall’Arena e dall’adiacente Piazza Bra. L’Arena è il più grande teatro a cielo aperto esistente al mondo, costruito in epoca romana intorno al I secolo d.C., probabilmente prima del più famoso Colosseo. È perfettamente conservato e ospita ogni anno concerti di musica classica e leggera, balletti, opere e rappresentazioni teatrali, in una programmazione ricca e variegata, che anima la vita culturale di Verona. Uno spettacolo visto nel fascino dell’Arena, sotto le stelle, è sempre un’esperienza indimenticabile.

Piazza Bra invece è di origine medievale ed è la più grande della città. Prende il nome dalla parola longobarda “breit” che significa “largo” ed è pavimentata con un particolare tipo di lastrone di marmo detto in veneto “liston”.

Piazza delle Erbe è la più antica di Verona e, in epoca romana, era il luogo dedicato alla vita politica ed economica della città. Ancora oggi è sede del mercato cittadino. La piazza è sovrastata dalla Torre dei Lamberti dalla cui sommità, raggiungibile comodamente grazie all’ascensore, potrete godere di un panorama unico su tutto il centro storico. La Torre dei Lamberti è una delle due rimaste in piedi tra le quattro che appartenevano al Palazzo della Ragione. Costruito intorno all’anno 1200, ha una pianta quadrangolare con cortile interno, ed è impreziosito dalla Scala della Ragione, una meraviglia tardogotica realizzata in marmo rosso veronese.

Da piazza delle Erbe si raggiunge facilmente piazza dei Signori, tramite l’arco della Costa sotto il quale si trova appeso un osso di notevoli dimensioni, probabilmente una costola di balena ma che alcuni attribuiscono anche a qualche rettile preistoirico. Non si sa esattamente il motivo per cui l’osso sia stato appeso lì già nel 1700, ma sono state avanzate diverse ipotesi. Chi sostiene che sia una reliquia portata dalla Terra Santa, chi un reperto ritrovato sui monti circostanti e chi crede che fosse semplicemente l’insegna della farmacia che si trovava proprio sotto l’arco sin dall’epoca medievale. Del resto alla polvere d’osso di balena sono sempre state attribuite notevoli proprietà medicinali e curative.

A poca distanza da lì si trova anche il rinomato balcone di Giulietta meta di tutti gli innamorati e sfondo di innumerevoli foto ricordo. Merita sicuramente una visita il Palazzo dei Giusti, nella via omonima, che presenta un giardino terrazzato considerato uno degli esempi più belli di giardino all’italiana. Con i suoi viali, i cipressi, le statue e le aiuole è un’oasi di pace, tranquillità e silenzio che si affaccia sulla città, offrendovi un panorama unico.

Sono inoltre numerosi i musei cittadini che sapranno soddisfare la vostra voglia di arte e bellezze, dalla Galleria d’arte moderna, al museo africano, al museo di storia naturale, al museo dell’opera. E, tra una visita e l’altra, fermatevi in una delle trattorie tipiche per assaggiare la pasta e fasoi, i bigoli con le sarde, la polenta, il brasato di cavallo o il risotto all’amarone.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)