Pasqua sul Lago di Bracciano

Pasqua sul Lago Bracciano
Pasqua sul Lago di Bracciano: eventi e appuntamenti


Se Roma è una città che rapisce per la sua bellezza, per la storia e per il suo carattere che la contraddistingue, i dintorni della capitale lo sono altrettanto. Tra antiche tombe etrusche, una ricchissima fauna acquatica, borghi pittoreschi e una forte tipicità culinaria, la zona della Tuscia Romana e in particolare il Lago di Bracciano, si candidano come una meta sorprendente dove decidere di trascorrere le vacanze di Pasqua, anche in abbinamento ad una visita di Roma.

Se anche voi siete di questa idea, ecco le informazioni utili su come organizzare una vacanza sul Lago di Bracciano e gli eventi della Settimana santa a cui poter assistere.

Pasqua sul Lago di Bracciano: informazioni utili

Dove si trova e come raggiungerlo

Insieme al Lago di Martignano, il Lago di Bracciano fa parte di un parco naturale che si estende fino alla provincia di Viterbo, a soli 40 Km a nord di Roma. Grazie alla sua vicinanza con la capitale sono tanti i romani che sfruttano il week-end o anche una sola giornata per fuggire sulle tranquille rive del lago.

Vediamo come raggiungere le sponde del Lago di Bracciano: in auto, chi percorre la A1 da nord può imboccare l’uscita Magliano Saina e proseguire sulla Statale Flaminia in direzione Nepi e poi verso Settevene/Bracciano.

La SS1 Aurelia è consigliata per chi arriva da Civitavecchia: l’uscita migliore è quella di Cerveteri e poi si prosegue per Bracciano. Da sud conviene percorrere il Grande Raccordo Anulare da dove si può imboccare l’uscita 5 in direzione Viterbo e seguire poi la segnaletica per Bracciano.

Sono frequenti anche i collegamenti ferroviari: i treni TAF della linea FM3 in partenza dalle stazioni Tiburtina, Ostiense e Trastevere raggiungono in poco tempo le rive del lago. Ottimi collegamenti anche dai due aeroporti: da Fiumicino prendete la FM1 fino a Roma Trastevere e poi proseguite con la FM5 fino a Bracciano, mentre da Ciampino raggiungete la stazione Anagnina con la navetta e proseguite con la FM3 fino a Bracciano.

Pasqua sul Lago Bracciano
Pasqua sul Lago di Bracciano: eventi e appuntamenti

Dove dormire sul Lago di Bracciano

La zona intorno al lago di Bracciano è particolarmente turistica, quindi non avrete alcuna difficoltà per trovare la struttura giusta dove trascorrere il periodo della Pasqua: tra l’altro molte di queste propongono degli interessanti pacchetti tutto incluso che comprendono anche il pranzo della domenica di Pasqua. Le cittadine più importanti dove poter cercare una struttura sono Trevignano Romano, Anguillara Sabazia e Bracciano: in questi borghi avrete anche molte opportunità di svago grazie alle numerose manifestazioni e agli eventi organizzati per la Pasqua.

A Bracciano vi consigliamo il Casale Pratoterra, che mette a disposizione un appartamento con una camera da letto oppure una villa indipendente. Il tutto in un ambiente tranquillo a poche centinaia di metri dalle sponde del lago e dal centro del paese.

A Trevignano Romano, la Skipper White Guest House offre degli appartamenti caratterizzati da un arredamento moderno affacciati sulle sponde del lago. La struttura è dotata anche di un risto-bar e gli ospiti hanno accesso alla spiaggia privata dotata di ombrelloni e lettini.

Ad Anguillara Sabazia, proprio davanti al lago si trova la struttura Centro e Spiaggia: viene messo a disposizione un appartamento con due camere da letto all’interno di un edificio storico degli anni ’30. Al mattino viene servita la colazione alla carta.

Eventi di Pasqua sul Lago di Bracciano

Assolutamente da non perdere è la processione del Venerdì Santo organizzata a Bracciano: è una rappresentazione teatrale che porta in scena oltre 100 personaggi, tra protagonisti e figuranti, accompagnata da effetti scenografici che la rendono ancora più suggestiva e coinvolgente.

La processione inizia alle 21:30 e procede per le vie del centro storico fino a piazza Mazzini dove avviene la crocifissione di Cristo. Prima di arrivare a destinazione saranno tre, i luoghi designati ad ospitare le tre diverse fasi di questa rappresentazione: la prima parte, quella più teatrale, tra effetti speciali e proiezioni, si svolgerà nel piazzale della Caserma Cosenz, la seconda parte avrà luogo per le vie del paese visto che verranno ripercorse le tappe della Via Crucis, ed infine la terza parte, quella finale della Crocifissione, sarà rappresentata in piazza Mazzini.

Come tutti gli anni, anche quest’anno a Trevignano Romano verrà organizzata l’Antica Fiera di Pasqua, un evento di mostra mercato artigianale che si snoda nei tre giorni a cavallo della Pasqua, tra sabato, domenica e lunedì.

Cosa vedere e cosa fare sul Lago di Bracciano

Approfittando di questi giorni di festa potrete fare un tour del lago alla scoperta delle attrattive più interessanti della zona. Da non perdere è senz’altro il Castello Odescalchi situato a Bracciano dove vengono organizzate delle visite guidate dedicate ai bambini che potranno esplorare gli interni del castello in un percorso tra mito e realtà.

Sempre a Bracciano vale la pena visitare il Museo Civico situato all’interno dell’ex convento di Santa Maria Novella, il medievale Duomo di Santo Stefano e la Chiesa di Santa Maria del Riposo che si trova in pieno centro cittadino. Il nostro consiglio è quello di salire fino al Bastione della Sentinella per godere di una bellissima vista sul lago.

Una volta visitato Bracciano spostatevi verso Anguillara Sabazia: il modo giusto per conoscerla ed apprezzarla è quello di passeggiare tra i vicoli del centro storico dove si trova la Chiesa di San Francesco e quella della Madonna delle Grazie.

Il fiore all’occhiello di Trevignano Romano è il Castello Orsini risalente al 1200 e che può essere raggiunto attraverso un piacevole sentiero. Da non perdere anche una passeggiata nel centro storico di Trevignano Romano con alcuni edifici religiosi di rilievo storico.

Da vedere nei dintorni

Assolutamente da non perdere anche i dintorni del Lago di Bracciano, ricchi di attrattive sia naturali che storiche. Gli amanti della natura e del verde potranno organizzare un’escursione per visitare il Parco Naturale di Bracciano – Martignano e spingersi fino ai paesini di bassa montagna come Canale Monterano, Manziana e Oriolo Romano.

Chi cerca una full immersion nella storia, invece, potrà dirigersi verso il grazioso borgo medievale di Ceri caratterizzato da alte mura merlate che dominano la rupe sottostante. Vale la pena visita anche il Palazzo Torlonia e la chiesa parrocchiale dove sono custoditi interessanti affreschi risalenti al trecento. Al pari di Ceri, vi consigliamo una visita di Sutri, borgo storico legato alla storia della Chiesa e rinomato per essere stato ricavato dal tufo.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)