Pasqua a Siviglia

Siviglia, la piazza
La Plaza de Espana di Siviglia durante una bellissima giornata di sole primaverile.


Ubicata nella parte meridionale della Spagna, Siviglia è la capitale della Comunità Autonoma dell’Andalusia. La città sorge sulle rive del Guadalquivir e la sua conformazione offre allo sguardo un paesaggio straordinario.

La città dorata è l’anima di una regione carica di passioni. Qui divertimento, cibo, arte e cultura sono di casa. Così, una volta a Siviglia, oltre a visitare la città in lungo e in largo, risulterà davvero irrinunciabile assaporare le tradizionali e golose tapas accompagnate da un buon vino locale oppure dall’intrigante birra di produzione. Oltre all’interessante aspetto culturale, la città regala al turista, il flamenco, la movida e le feste che sono l’anima del cosiddetto vivere andaluso.

Come organizzare la vacanza

Dove si trova Siviglia e come raggiungerla

Una volta giunti all’aeroporto San Pablo, per arrivare a Siviglia si può optare tra un ventaglio di possibilità: il taxi, l’auto a noleggio oppure l’autobus. Quest’ultimo effettua servizio viaggiatori ogni giorno dalle 5:30 fino alle 01.30. Il tragitto è un percorso della durata di mezz’ora e il biglietto per la corsa si può acquistare a bordo. Utile sapere che il servizio autobus da Siviglia all’aeroporto San Pablo è garantito dalle 04:30 alle 00:30.

Finalmente arrivato in città, il visitatore scoprirà che Siviglia è una cittadina da visitare preferibilmente a piedi; tuttavia, per muoversi più velocemente al suo interno è sempre possibile effettuare gli spostamenti usando l’autobus che effettua servizio viaggiatori dalle 6:00 del mattino fino alla mezzanotte. Le linee che coprono le tratte più battute sono la C1 e la C2.

Siviglia, la piazza
La Plaza de Espana di Siviglia durante una bellissima giornata di sole primaverile.

Che tempo fa a Pasqua

Per organizzare al meglio il proprio soggiorno pasquale a Siviglia è doveroso informarsi anche sulle condizioni meteo del luogo. Siviglia, si sa, è famosa per la sua emozionante Settimana Santa: il viaggiatore che volesse trovarsi nella città dorata almeno per il giorno del Venerdì Santo e del Sabato Santo, i due giorni più importanti del ciclo pasquale prima della Resurrezione, dovrebbe tener conto anche delle condizioni climatiche a partire dal giovedì precedente.

In linea di massima, la primavera a Siviglia è sempre molto mite e piacevole con temperature che oscillano tra i 9° notturni e i 20°C diurni. Quando la Pasqua cade ad aprile inoltrato potreste anche imbattervi in giornate soleggiate con temperature che sfiorano i 30°C.

Dove Dormire

Hotel Fernando III, Hotel Don Paco, The Boutike Hostel, sono tre ottime strutture ricettive dove trascorrere il proprio soggiorno sivigliese.

Ubicato a Santa Crus, uno dei quartieri storici più famosi di Siviglia, l’Hotel Fernando III è dotato di camere climatizzate con bagno privato, spaziose e confortevoli. Ogni stanza è attrezzata di TV con schermo piatto, cassaforte, minibar, set cortesia, phon e WiFi gratuito. Il Fernando III è un’ottima base di partenza per gli ospiti che vogliono immergersi nella magica atmosfera di un centro storico che si muove tra interessanti architetture e tradizionali tapas.

L’Hotel Don Paco è situato nel cuore di Siviglia, a soli 10 minuti di distanza dalla Catedral de Santa María de la Sede de Sevilla, il monumento in stile gotico più grande del mondo. Il Don Paco offre camere climatizzate dotate di bagno privato con phon e set cortesia, cassaforte, frigorifero, bollitore elettrico, WiFi gratuito e TV satellitare a schermo piatto. La struttura offre anche una meravigliosa piscina panoramica e un’ampia terrazza su cui prendere il sole e ammirare una vista mozzafiato sulla città.

The Boutike Hostel sorge al centro di Siviglia, si trova a pochi minuti di distanza dai monumenti più rilevanti della città, e dista circa 2 km dalla stazione dei treni San Bernardo. L’hostel si contraddistingue per il suo design ricercato; dotato di una piccola terrazza, di un’area salotto comune con TV e minibar, di una cucina, di una zona pranzo e di una postazione pc con connessione WiFi gratuita, offre all’ospite camere condizionate con bagno privato e televisore.

Eventi di Pasqua a Siviglia

Il ciclo pasquale sivigliano è un evento intenso ricco di tradizioni popolari che si perdono in un passato affascinate. Una vera e propria perla folkloristica, dove la Passione e la Resurrezione di Cristo sono animati da una storia che travolge il visitatore in un’opera teatrale da strada sentitamente coinvolgente.

Risalente al XIV secolo la Semana Santa è uno degli eventi sivigliani più importanti di tutto il ciclo dell’anno. Un vero e proprio spettacolo tradizionale che prende il via con la Domenica delle Palme e che volge al termine il giorno della Resurrezione di Cristo, ovvero il giorno della Santa Pasqua. A partecipare a questo importante appuntamento sono 57 confraternite, e moltissimi sivigliani che partecipano alle processioni con il capo coperto dal tradizionale cappello a punta, con ceri e con croci.

Le processioni si svolgono seguendo un percorso ufficiale denominato Recorrido y Carrera oficial. Il cammino passa attraverso le stazioni di penitenza, portando con se los pasos, ovvero le vare (i 16 gruppi statuari che rappresentano le scene della Passione di Cristo e le stazioni della Via Crucis), oppure i gruppi di figure sacre che rappresentano Gesù, la Madonna o un mistero.

Il giorno più importante dell’intera settimana è La Madrugada, vale a dire la notte tra il Giovedì Santo e il Venerdì Santo, in questo giorno la processione che si dirige nel suo cammino doloroso verso la Cattedrale di Sevilla viene aperta dalla confraternita più antica, l’Hermandad del Silencio.

Cosa fare: le attrazioni per Pasqua

Un luogo incantevole e da godere appieno, con le sue stradine strette, i suoi magici quartieri e la sua ricca architettura araba, Siviglia è in grado di regalare una piacevole vacanza. Qui sono numerosi gli edifici dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Imperdibili la Casa de Pilatos, il Palazzo del Comune e quello di Alcázar, la Torre del Oro, i numerosi conventi, il minareto della Giralda, l’Archivio delle Indie, i diversi musei e centri d’arte, i parchi a tema, le tradizionali osterie e i famosi locali notturni.

Oltre ai musei e ai parchi, il giorno di Pasqua sivigliano può essere dipinto di originalità girando la città in carrozza. Il percorso non sarà solamente rilassante, sarà anche molto suggestivo. Per prendere il calesse bisogna recarsi nella parte occidentale della Cattedrale a Plaza del Triunfo.

Dopo la visita della città in carrozza, è consigliabile recarsi in uno dei numerosi ristorantini che propongono il menu tipico della festa che, come da tradizione prevede le immancabili tapas, il gustoso baccalà con ceci, le saporite tortillas de camarones, il baccalà con pomodoro, l’intramontabile jamon serrano, la classica paella e il gazpacho.


5 commenti

VUOI UN CONSIGLIO PER IL TUO VIAGGIO? SCRIVI UN COMMENTO: VAI IN FONDO ALLA PAGINA, O REPLICA AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Massimo Palladino

    Bellissime notizie in merito ad una vacanza pasquale a Siviglia, Ma mi mancano solo le notizie in merito ai costi dell’ albergo ed altri costi relativi a quel periodo

  2. Anna Maria Raia

    Salve vorrei andare a Sevilla a metà novembre, com’è il clima? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Sempre buono e temperato!

  3. milena pedretti

    a pasqua c’è la corrida? dove trovo orari e costi biglietti?grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      In effetti non è mai banale avere la programmazione delle corride. Devi informarti un po’ online su siti locali, ma meglio ancora direttamente sul posto, al botteghino della Plaza de Toros.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)