Parigi in bicicletta: dove andare e itinerari

Velib a Parigi, biciclette parcheggiate
Il servizio di bike sharing Velib, attivo in tutta la città di Parigi con circa 2000 stazioni.


Pedalare in libertà è l’attuale filosofia che attraversa le strade e le vie di Parigi. Non più a piedi, ma in bicicletta: salite sul sellino e percorrete il lungo Senna, poi passate davanti ai bistrot, attraversate le piazzette e assaporate la vista della Tour Eiffel sotto un altro punto di vista, quello delle due ruote che scorrono lente, ma veloci seguendo la tendenza del turismo slow.

In effetti vi stupirete nel vedere quanti mezzi diversi attraversano ogni giorno le strade di Parigi: dai classici bus turistici, alle auto fino ai rollerblade e ovviamente le biciclette. Le piste ciclabili della città non sono ancora all’altezza della situazione, ma sempre più spesso vengono inaugurati chilometri e chilometri di nuovi percorsi.

In questo articolo vedremo consigli per chi vuole andarsene a giro da solo. In un altro nostro articolo trovi invece suggerimenti per bike tour organizzati a Parigi.

Piste Ciclabili di Parigi: cosa c’è da sapere

Negli anni ’80 le biciclette per le strade di Parigi erano quasi del tutto scomparse: l’inversione di tendenza è arrivata intorno alla fine degli anni ’90 quando sono state tracciate e create le prime piste ciclabili che, nel corso del tempo, hanno interessato quartieri interi. Attualmente, rispetto alla grandezza dell’area urbana, le piste ciclabili occupano una porzione ancora ristretta, ma è già in corso l’idea di estenderle sempre di più, fino a creare una vera e propria rete capillare.

Velib a Parigi, biciclette parcheggiate
Il servizio di bike sharing Velib, attivo in tutta la città di Parigi con circa 2000 stazioni.

Velib – Bike Sharing

Il servizio pubblico di noleggio biciclette prende il nome di Velib a cui dal 2018, viene aggiunta l’estensione Metropole, per sottolineare il completo rinnovamento del servizio. Velib è il servizio cittadino di bike sharing attivo in tutta la città di Parigi dal 2007: dal momento in cui sono state istituite le prime stazioni di noleggio, il servizio ha subito riscosso un enorme successo.

Ma come funziona? In tutta la città sono state installate quasi 2000 stazioni di bike sharing con oltre 20.000 biciclette a disposizione degli utenti che possono prelevare una bici in una stazione e lasciarla in una qualsiasi altra. La novità del servizio Velib Metropole sta nel fatto che accanto alle bici meccaniche (quelle verdi) sono state aggiunte le bici elettriche (blu), in modo da incentivare sempre di più l’utilizzo delle due ruote.

Per accedere al servizio di bike sharing è necessario effettuare alcuni passaggi, seguendo passo dopo passo le istruzioni presenti sulle colonnine delle stazioni Velib Metropole. Una volta presa la bicicletta basterà attivare il box Velib premendo la “V” sul display presente sul manubrio. A questo punto potrete seguire le istruzioni identificate da alcuni simboli, ognuno con il proprio significato.

Per quanto riguarda le tariffe, è possibile sottoscrivere un abbonamento di un giorno, un mese o un anno. Se vi trovate a Parigi e volete noleggiare il Velib per l’intera giornata, vi diciamo subito che non conviene: la tariffa sarà senz’altro più alta rispetto a noleggiare la bicicletta presso un’attività commerciale dedicata. Di contro, per restituire il mezzo a noleggio, dovrete tornare all’attività dove l’avete presa e non potrete, ovviamente, usufruire del servizio di lasciarla alla stazione più comoda per voi come accade con il Velib.

Per approfondire, leggi il nostro articolo sul Velib a Parigi.

Segway

A Parigi i mezzi su ruote non mancano, quindi se volete provare qualcosa di originale, optate per il Segway. A differenza del Velib, non c’è un servizio di sharing per il Segway, quindi se vorrete provate il mezzo, dovrete partecipare ad uno dei tour guidati che vi accompagneranno alla scoperta della città. In poco più di due ore attraverserete piste ciclabili, utilizzerete i marciapiedi e tratti stradali per raggiungere i luoghi di interesse e i monumenti più importanti della città.

A noi piace molto il tour proposto da Get Your Guide della durata di 145 minuti dove guide giovani ed esperte vi insegneranno a guidare il Segway e dopo di che, vi accompagneranno alla scoperta della città:

Itinerari delle piste ciclabili di Parigi: dove andare?

La buona notizia è che il numero delle piste ciclabili sta aumentando sempre di più per incentivare l’utilizzo delle due ruote, mentre il lato negativo è che ancora non ci sono piste ciclabili che coprono tutta la città. In alcune zone, infatti, il traffico è così intenso che pedalare diventa un po’ pericoloso. Quindi quali sono gli itinerari ciclabili giusti per visitare la città su due ruote?

Lungo la Senna

Nelle zone centrali della città, lungo entrambe le rive della Senna, ci sono piste ciclabili, addirittura chiuse completamente al traffico cittadino nei giorni festivi e la domenica. Dalla zona del Trocadero e della Tour Eiffel dove ci sono gli “Imbacadero” per le crociere, troverete una lunga pista ciclabile che accompagna la Senna fino al Louvre e ai giardini delle Tuileries. Potrete pedalare sia lungo Senna, sulle sponde all’altezza del fiume, sia per strada.

Un’altra zona tutta ciclabile, sempre lungo la Senna, è quella che parte da Île de la Cité e scende verso sud fino ad arrivare all’altezza del Boulevard Périphérique: in realtà la pista continua, ma sarete comunque lontani da parchi cittadini o da altri luoghi di interesse.

Piste Ciclabili a Parigi, la mappa
La mappa delle piste ciclabili e degli itinerari che potrete seguire con la bicicletta per andare alla scoperta di Parigi.

Strade principali

Se cercate piste ciclabili lungo la strada, oltre a quelle che accompagnano la Senna, potrete dirigervi verso la Tour Eiffel e percorrere tutto l’itinerario che vi porterà fino ai piedi della Tour Montparnasse.

La zona compresa tra La Villette, la Bastiglia e il cimitero di Père Lachaise è davvero ben strutturata per quanto riguarda gli itinerari ciclabili: ad esempio potrete percorrere la pista che parte dalla Bastiglia e arriva diretta alla zona de La Villette dove si trova il museo della Scienza e della Tecnica.

Altrimenti, un itinerario classico è quello che parte dall’Arco di Trionfo e arriva fino al parco cittadino di Bois De Boulogne, perfetto per chi vuole concedersi una fuga attraverso gli spazi verdi della città che regalano tantissimi itinerari ciclabili.

Parchi

Abbiamo parlato del Bois de Boulogne che si trova nella zona nord ovest della città: all’interno del parco ci sono tantissime piste ciclabili e potrete muovervi liberamente da una parte all’altra dell’area verde.

Dall’altra parte della città, nella zona occidentale di Parigi, c’è l’altro parco cittadino, Bois de Vincennes, dove potrete trovare molti percorsi ciclabili e potrete raggiungerlo direttamente dalla zona della Bastiglia.

Bike Tour organizzati

Se vi piace l’idea di visitare Parigi su due ruote ma, nonostante il nostro articolo, non sapete da che parte iniziare, il nostro consiglio è allora quello di affidarsi nelle esperte mani di un bike tour organizzato. Non solo non impazzirete per cercare le piste ciclabili (che come abbiamo visto non sono estese su tutto il territorio parigino), ma verrete accompagnati attraverso strade e viuzze di cui non sospettavate nemmeno l’esistenza.
Inoltre avrete l’opportunità di ammirare Parigi in lungo e in largo, andando a toccare i monumenti più importanti: sappiate che durante i tour sono previste delle soste per permettervi di immortalare il vostro scorcio preferito!

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)