martedì 12 dicembre 2017
Home » Viaggi Brevi in Italia » Parchi e Musei » Guida ai Castelli della Valle d’Aosta

Guida ai Castelli della Valle d’Aosta

Il castello di Fenis in Val d'Aosta
Il castello di Fenis in Val d'Aosta


La Valle d’Aosta è una delle regione preferite dagli sciatori e dagli escursionisti sia italiani che stranieri. Ma oltre alle meravigliose montagne, alla neve quasi sempre abbondante e all’efficienza dell’organizzazione turistica, offre a turisti e visitatori anche altre splendide attrazioni: i suoi Castelli.
Molti dei Castelli della Valle d’Aosta sono perfettamente conservati e visitabili. Costituiscono parte stessa del paesaggio valdostano e le loro torri, mura e fortificazioni ci parlano di un passato glorioso ed ancestrale. Una vacanza breve alla loro scoperta è di quanto più affascinante ci possa essere: si viene catapultati nella storia sia di un territorio ricco e geloso delle proprie tradizioni sia delle famiglie nobili che li abitavano.

Forte di Bard

castelli della Valle Aosta
I merli svettano sullo sfondo delle montagne: sono i castelli della Valle d’Aosta!

Percorrendo la Valle d’Aosta da sud verso nord il primo Castello cui ci si trova di fronte è il Forte di Bard. In questa inespugnabile postazione difensiva ottocentesca sono da non perdere il cortile d’armi ed il panorama sulle montagne che lo circondano e sulla valle ai suoi piedi. E’ visitabile grazie ad una caratteristica rete di mini-funicolari.

Issogne, Verres e Graines

Qualche chilometro più a nord si stagliano i vicini Castelli di Issogne, Verres e Graines. Il primo è un Castello rinascimentale che custodisce dei veri e propri tesori d’arte: la fontana del melograno in ferro battuto, gli affreschi risalenti al XVI secolo, la cappella con l’altare gotico in legno ed alcune stanze. Tra questi spicca quella detta “del re di Francia”, con un camino che presenta lo scudo simbolo della dinastia francese dei Valois.

L’elegante Castello di Verres ha una forma quadrata che lo fa apparire massiccio ed imponente. D’altronde è evidente il carattere militare di quest’edificio ma non mancano splendide stanze e sale, una delle quali è utilizzata, nel periodo di Carnevale, per l’annuale rievocazione della vita e della leggenda della contessa Caterina di Challant.

Castello di Fenis

Il Castello più famoso dell’intera regione è probabilmente quello di Fénis. Struttura medievale a pianta pentagonale, torri e mura merlate, è ciò che tutti noi abbiamo in mente quanto pensiamo ad una fortificazione risalente al Medioevo. Gli interni sono riccamente decorati da affreschi e caratterizzati da ampie sale e bellissime scale.

Zone limitrofe

Nella regione vi sono altri Castelli, ognuno dei quali ha ben più di un motivo per essere visitato. D’altronde le brevi distanze che li separano permettono in un week end di raggiungerli in poco tempo. Quello di Ussel, con la sua struttura monoblocco, consente di accedere facilmente al cammino di ronda che compivano i soldati posti a guardia del territorio circostante; il Castel di Savoia presenta degli splendidi interni tra cui di particolare rilievo artistico sono quelli della camera della Regina Margherita di Savoia; Sarriod de la Tour, con la sua forma fiabesca, è oggi un museo; infine il Castello Reale di Sarre è suggestivo poiché costituiva la residenza estiva delle Famiglia Reale dei Savoia.
Accanto a quelli citati, vi sono altri Castelli in buone condizioni così come ve ne sono degli altri purtroppo in rovina. Tuttavia anche questi ultimi presentano degli aspetti affascinanti e coinvolgenti. Una breve vacanza alla scoperta dei Castelli della Valle d’Aosta non deluderà la vostra voglia di Medioevo!


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)