lunedì 11 dicembre 2017
Home » Pasqua 2018 » Pasqua al Mare al caldo » La cucina Greca e dove mangiare bene a Pasqua

La cucina Greca e dove mangiare bene a Pasqua

Polpi ad essiccare fuori da una taverna, una tipica immagine della cucina Greca
Polpi ad essiccare fuori da una taverna, una tipica immagine della cucina Greca


Proseguiamo il nostro viaggio di Pasqua in Grecia parlando di uno degli aspetti a nostro avviso molto importanti per conoscere la cultura e le tradizioni di un luogo così ricco di storia come la Grecia: la cucina. Sedersi a tavola e gustare le specialità tipiche del luogo è uno dei modi più invitanti per conoscerlo, ed in Grecia ci si può davvero sbizzarrire, grazie alla moltitudine di taverne aperte a qualunque ora e alla gastronomia ricca di sapori mediterranei.

Non solo: a Pasqua le tradizioni qui vengono davvero sentite, e la cosa spesso si traduce in sontuosi banchetti, in famiglia, e soprattutto nelle taverne, ai quali è bene arrivare… preparati! Questa tradizione è molto sentita a Creta.

Per capire una popolazione, troviamo indispensabile adeguarsi completamente alle usanze “mangerecce” del posto, scegliendo sempre solo cibo locale, magari al di fuori dei ristoranti turistici. In Grecia, l’immersione culinaria è quanto meno doverosa, perché la cucina è buona e semplice, ha sapori simili ai nostri, e soprattutto si trovano taverne ovunque e a qualunque ora. Difficile spendere tanto o mangiare male: la qualità è generalmente buona.

I Piatti Tipici

La prima cosa che colpisce della cucina Greca è la qualità della materia prima: una semplice insalata Greca “greek-salad”, composta da una insalata di pomodori, peperoni, cetriolo, olive e formaggio feta, risulta sempre ottima proprio per la qualità delle verdure e del famoso formaggio salato di capra. Chissà come fanno ad avere ortaggi così buoni, visto che il terreno è spesso quasi desertico!

Polpi ad essiccare fuori da una taverna, una tipica immagine della cucina Greca
Polpi ad essiccare fuori da una taverna, una tipica immagine della cucina Greca

Un tipico pasto greco si potrebbe comporre da una carrellata di antipasti in cui non può mancare la greek-salad (per loro un antipasto e non un contorno) e da un piatto principale, solitamente a base di carne o pesce alla griglia, accompagnato da verdure (spesso patate fritte), focaccia (pita), riso. Molto diffusi gli antipasti freddi (per lo più salse con pita, tra cui il famoso tsatsiki, a base di yogurt, aglio e cetrioli) e caldi (qui la fantasia si sbizzarrisce, si va dalle sfoglie con formaggio o spinaci, al formaggio fritto, tutti squisiti). I Greci amano ordinare un po’ di tutto e dividere i piatti, secondo noi è un’ottima idea… per questo diffidate dei piatti “Greek Mix”, molto turistici e spesso pesanti e deludenti…

La carne, vera protagonista, viene preparata o su piccoli spiedini e poi grigliata (souvlaki), oppure tagliata da un grosso girarrosto, tipo kebab (gyros). Potete trovare maiale, manzo, pollo e agnello. Molto diffuso il pita-gyros, ovvero carne gyros messa in una pita arrotolata con dentro pomodori, tsatsiki, patate fritte e altro… può ricordare il Kebab “Doner” da passeggio ed è buonissimo, e costa sempre poco, è il fast-food greco! In realtà è il souvlaki il vero piatto nazionale, sempre proposto durante le numerose feste all’aperto, nelle quali viene allestito un grande braciere a fianco della pista da ballo.

Vi consiglio di provare anche i piatti al forno: la moussaka è una ottima parmigiana di melanzane con sugo di carne, la potete trovare in ogni taverna, meno facile è invece trovare gli stufati di manzo o agnello. Tra questi, vi segnaliamo il “pastissio”, stufato di manzo con “risoni” di pasta e formaggio, cotto in coccio nel forno a legna. Ottime anche “Soutzoukakia”, polpette di carne al sugo.

Nelle zone più turistiche troverete ovviamente anche pizza e pasta. La pizza non è granché, mentre la pasta è spesso buona, grazie ai sughi: quelli al pomodoro sono ottimi grazie alla ottima qualità del pomodoro, e pure quelli di mare sono spesso gustosi e fatti con pesce fresco. Le porzioni di pasta sono generalmente enormi!

Tipi di Locali

E adesso veniamo ai ristoranti e come sceglierli. In Grecia trovate infatti vari tipi di locali.

Taverne

La taverna è quello più diffuso e tipico, si mangia sempre bene e si spende poco: sono aperte ininterrottamente dalle 11:00 fino a notte fonda, e hanno spesso menu chilometrici. Le trovate ovunque: in spiaggia, nelle città… variano da locali veramente tipici a taverne per turisti, con tanto di menu in stile Mc Donald… voi orientatevi su quelle più affollate di Greci, generalmente sono quelle più “brutte” e defilate. Nelle taverne vi consigliamo di mangiare piatti tipici greci: greek-salad, antipasti, carne, stufati, ma non il pesce, che invece mangerete nelle…

Taverne di Pesce

Taverne di pesce (“Psarotaverna”): oltre che dall’insegna, si riconoscono perché spesso hanno all’esterno polpi appesi ad essiccare o vasche per i crostacei. Qui bisogna fare attenzione: il pesce fresco e le aragoste costano tanto, forse più che in Italia, e la qualità va sempre verificata. Meglio orientarsi sulle preparazioni più tipiche: polpo alla brace, calamari fritti e grigliati, frittura di small-fish, e il salatissimo “Gouna”, una sorta di pesce azzurro essiccato al sole e grigliato. Le taverne di pesce migliori sono quelle in cui il gestore è anche pescatore, solitamente sorgono in riva al mare e bisogna informarsi sul posto per capire se servono pesce direttamente pescato.

Alla griglia

Griglierie: locali solitamente molto piccoli e con pochi tavoli, sono specializzati in gyros e souvlaki. Soprattutto ad Atene, molti di questi sono fast-food di grandi catene (Everest): statene ovviamente alla larga, e cercate piuttosto quelli più piccoli e affollati… sarete ripagati!!

Estiatorio

Ristoranti (Estiatorio): chi propone cucina internazionale, chi Italiana, chi ha un pò di tutto… sono solitamente più cari delle taverne: qui si paga anche il servizio e il locale, più curato. Guardate sempre i prezzi fuori nel menu!!

Bar

Bar: ahi, nota dolente…. i tanti caffè-pub sono sempre chic, cari e semi-deserti. Il caffè espresso viene bevuto quasi da nessuno e di conseguenza lascia ovunque a desiderare. I greci preferiscono il caffè-frappe, equivalente del nostro caffè shakerato, ma servito in bicchieroni anche da mezzo litro!!). Se volete provare qualcosa di tipico e molto impegnativo, prendete il caffè Greco, fatto versando direttamente la polvere nell’acqua calda… va lasciato posare e va bevuto lentamente.

Da bere!

Chiudiamo con una ultima nota sui vini: ovunque troverete il famoso vino resinato, che ha un sapore particolare, solitamente poco gradito al nostro palato. Provatelo comunque, ma meglio sarà dirigersi verso vini bianchi classici, ad esempio Cretesi.

La birra è invece sempre ottima ed economica: due sono le marche nazionali più diffuse Alfa e Mythos, si tratta di birre chiare e dissetanti, da bere ghiacciate per trovare sollievo dalla grande calura estiva!

Per altre info, vi rimandiamo al nostro articolo sulla Pasqua in Grecia.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)