Home » Pasqua 2020 » Pasqua al Mare al caldo » Pasqua alle Isole Baleari

Pasqua alle Isole Baleari

Pasqua alle Isole Baleari
Il lungomare dell'isola di Minorca: e voi, quale isole sceglierete per Pasqua?

 

Grazie ad un clima sempre mite e ad una scarsa piovosità, le Isole Baleari sono la meta giusta per un viaggio fuori stagione, primavera in particolare. Inoltre con un volo low cost di poche ore sarete già a destinazione. E allora perché non prenderle in considerazione per una breve fuga pasquale, per cogliere anche l’occasione per immergersi nelle tradizioni e nelle celebrazioni di questo periodo?

Le isole Baleari appartengono alla Spagna e sono situate nel cuore del Mediterraneo Occidentale. Se siete ancora indecisi su quale isola scegliere sappiate che non ce n’è più bella delle altre perché ognuna offre qualcosa di particolare: c’è quella più tranquilla dove prevale la natura e le tradizioni, quella più caotica perfetta per i giovani, quella che offre il giusto compromesso e quella ideale per chi adora il mare e le spiagge. Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera: vediamo in dettaglio cosa c’è da sapere sulle isole e come si festeggia la Pasqua.

Isole Baleari: come organizzare il viaggio

A chi sono consigliate

Giovani, famiglie, gruppi di amici e coppie. E non solo: amanti della natura, della cultura, del buon cibo e delle tradizioni. Lo possiamo dire? Le Isole Baleari sono davvero adatte per qualsiasi tipo di turista che è alla ricerca di un destinazione a corto raggio nel periodo di Pasqua.

Pasqua alle Isole Baleari
Il lungomare dell’isola di Minorca: e voi, quale isole sceglierete per Pasqua?

Che tempo fa a Pasqua

Le Baleari sono baciate dalla fortuna: caldo non troppo umido in estate ed inverni freschi e mai gelidi. Il periodo migliore per organizzare un viaggio sono senz’altro le stagioni intermedie come l’autunno e la primavera: tra marzo e aprile troverete un clima mite con temperature che oscillano tra i 15° e i 20° C e grazie alla scarsa piovosità che le contraddistingue non avrete difficoltà a trovare lunghe e piacevoli giornate di sole.

Dove si trovano e come raggiungerle

Maiorca, Minorca e Ibiza sono tutte e tre dotate di un aeroporto internazionale collegato con numerosi aeroporti italiani dalle compagnie low cost easyJet e Ryanair. Per raggiungere Formentera, invece, occorre prendere uno dei numerosi collegamenti in partenza da Ibiza: in soli 30 minuti di traghetto sarete a destinazione. Per muovervi sull’isola potrete noleggiare un’auto o un motorino, ma visto che il periodo di Pasqua non è affollatissimo come l’estate, l’auto andrà benissimo.

Dove dormire alle Baleari

Il nostro consiglio è quello di scegliere la zona dove pernottare in base al tipo di vacanza che vorrete fare: ad esempio sull’isola di Maiorca potrete optare per Magaluf nel caso cerchiate un’intensa e vivace vita notturna, altrimenti se cercate la natura e le belle spiagge, Alcudia è la scelta giusta. Palma di Maiorca, invece, rappresenta il giusto compromesso e offre tantissime soluzioni per tutte le tasche.

Passiamo a Minorca: la costa nord è perfetta per chi cerca paesini tranquilli dove trascorrere una vacanza di assoluto relax, mentre la costa meridionale è più affollata e caotica. I giovani invece potranno dirigersi verso Ciutadella o Mahon.

Ibiza è l’isola dei giovani, anche se potrete sempre scovare qualche angolino tranquillo: se cercate la movida dirigetevi verso San Antonio e Ibiza, mentre se preferite dei paesini più tranquilli, allora optate per Cala Llonga e Santa Eulalia. Formentera è la più selvaggia e quella che ancora si difende un po’ dal turismo di massa: per questo motivo non avrete nessuna difficoltà a trovare la giusta sistemazione per le vostre esigenze.

Eventi di Pasqua alle Isole Baleari

La Settimana Santa è un buona occasione per entrare in contatto con le vere tradizioni delle isole Baleari: dalle antiche celebrazioni, alla grande varietà della proposta gastronomica, fino alle tradizioni religiose.

Maiorca

L’inizio delle celebrazioni pasquali coincide con il Giovedì Santo e trova la sua massima espressione a Palma di Maiorca: alla processione chiamata “Sant Crist de la sang” che avviene per le vie della città, partecipano tutte le confraternite. I confratelli incappucciati portano a spalla la statua di Cristo partendo dalla chiesa nel tardo pomeriggio e rientrando verso sera.

Assolutamente da non perdere l’evento del Venerdì Santo che viene organizzato a Pollença, dove ripercorrendo le tappe della Via Crucis si finisce per salire 365 scalini al ritmo dei tamburi e illuminati soltanto dalle torce. La Domenica di Pasqua potrete assistere alla messa santa dove viene portata in scena la resurrezione di Cristo.

Minorca

Anche se le celebrazioni iniziano la Domenica delle Palme, l’evento più rilevante è la processione del Santo Entierro che si svolge per le vie di Mahon e di Ciutadella. Le confraternite trasportano immagini sacre per le vie della città, vestiti con lunghe tuniche come ai tempi dell’Inquisizione e accompagnati dai suoni lugubri dei tamburi. La domenica di Pasqua si svolge la processione delle statue di Cristo e di Maria che si incontrano davanti alla chiesa. Molto suggestivo l’evento Matança dels Bujots, dove delle bambole di paglia vengono abbattute.

Ibiza

Il fulcro delle celebrazioni dell’isola di Ibiza è la cittadina di Eivissa: qui il Venerdì Santo si svolge la sfilata di figure incappucciate che camminano per le vie della cittadina partendo dalla Cattedrale di Santa Maria de Les Neus accompagnati dai suoni lugubri dei tamburi. La domenica di Pasqua si potrà assistere alla rappresentazione dell’incontro tra Gesù e Maria. Maggiori info qui: Pasqua a Ibiza.

Formentera

Anche a Formentera si svolgono le celebrazioni Pasquali che iniziano con la Domenica delle Palme e terminano con la Messa Pasquale e la processione dell’incontro tra Maria e Gesù. Dopo la messa viene condiviso un pasto tra tutti gli abitanti e chiunque partecipi alla celebrazione, turisti compresi.

Cosa Fare: le attrazioni di Pasqua

Le maggiori attrazioni delle Baleari sono le spiagge: qualsiasi sia l’isola che scegliere non avrete difficoltà a trovare il tratto di costa che più vi aggrada. Lo stesso vale per le attrazioni e i punti di interesse culturale e storico.

Ad esempio, sull’isola di Maiorca vi consigliamo di visitare Playa de Alcudia, mentre dal punto di vista culturale, merita davvero una visita il centro storico di Palma di Maiorca, fondato dai romani e ampliato nel corso dei secoli secondo lo stile gotico e quello catalano: qui si trova la Cattedrale di Santa Maria, il Palazzo Episcopale e il Palazzo dell’Almudaina. Ah! E non dimenticatevi di fare una passeggiata sulla Rambla: si, come a Barcellona.

Se, invece, vi trovate a Minorca, recatevi a la Ciutadella, dove potrete visitare il grazioso centro storico: da qui potrete raggiungere anche la maggior parte delle spiagge dell’isola come quella di Son Saura e quella di Cala Godana, leggermente più distante.

Ibiza è uno dei luoghi prediletti dai giovani: aperitivi, locali e discoteche animano il centro della cittadina, ma è possibile anche saziare la propria voglia di cultura e natura visitando la necropoli fenicia Puig des Molins, e il Parco Naturale di Les Salines. Infine Formentera, la più selvaggia delle quattro isole, consigliata a chi cerca una vacanza immersa nella natura, tra spiagge e mare. Per gli amanti della storia, consigliamo di non perdere una visita al Sepolcro di Ca Na Costa.

Contatti e info utili

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale delle isole Baleari. E voi, quale sceglierete?

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)