Home » Londra » Cosa Vedere a Londra » Buckingham Palace: la visita, i biglietti e gli orari

Buckingham Palace: la visita, i biglietti e gli orari

Buckingham Palace a Londra
Buckingham Palace visto dal viale The Mall. In primo piano: il Victoria Memorial


Buckingham Palace è sia la sede di lavoro della Monarchia Britannica che il luogo dove la Regina Elisabetta ed il Re abitano, ovviamente in zone distaccate rispetto a dove svolgono le mansioni diplomatiche e lavorative.

Ogni anno nel palazzo si svolge il famoso ricevimento diplomatico dove più di 1.500 ospiti illustri vengono a rendere omaggio alla figura della Regina. Per quanto riguarda i turisti, si tratta di un’attrazione assolutamente irrinunciabile durante un viaggio, anche breve, a Londra, tuttavia la maggior parte delle persone si limita ad osservare il palazzo dall’esterno, magari in occasione del cambio della guardia.

Sappiate che è anche possibile visitare alcune zone del palazzo, aperte appositamente per il pubblico come le State Rooms, la Queen’s Gallery e le Royal Mews. E’ possibile accedere a tutte e tre le attrazioni con un unico biglietto, oppure scegliere soluzioni separate.

Per riuscire muoversi senza difficoltà e arrivare preparati ad una visita sul posto, ecco una guida con gli orari, i luoghi da visitare e come arrivare sul posto.

Cosa c’è da vedere a Buckingham Palace

State Rooms

Le State Rooms sono le 19 camere di Stato dove la Regina Elisabetta riceve gli alti funzionari dello stato, da qui il nome dato a questi luoghi all’interno del palazzo reale.

E’ possibile visitarle solamente durante il periodo estivo quando la famiglia si trasferisce nella residenza estiva lasciando le stanze inabitate.

Gli arredi all’interno delle stanze risalgono all’epoca di re Giorgio IV che le commissionò all’architetto del tempo: adesso molti mobili e suppellettili sono state sposate a Carlton House, residenza estiva dei Windsor, ma nelle stanze della Regina rimangono molti oggetti di alto pregio quali dipinti di Canaletto e Van Dyck, così come alcune sculture di Canova e porcellane e mobili ricercati. Alcune stanze hanno degli usi particolari come la stanza del Trono dove la Regina riceve le alte cariche dello stato ed alcuni ospiti speciali, mentre la White Drawing Room serve per banchetti e ricevimenti ufficiali. Il tour alle stanze reali termina con una passeggiata nel lato sud occidentale della reggia con vista sul lago della residenza.

Buckingham Palace a Londra
Buckingham Palace visto dal viale The Mall. In primo piano: il Victoria Memorial

Royal Mews

Le Royal Mews sono le carrozze reali utilizzate dalla monarchia britannica per esibizioni e cerimonie ufficiali. La storia delle carrozze reali è davvero lunga e risale ai primi dell’800 quando soltanto le alte rappresentanze reali erano dotate di questo tipo di mezzo di trasporto. Con il passare degli anni sempre più cittadini poterono permettersi le carrozze per sposarsi e quelle utilizzate dalla monarchia passarono in secondo piano, ritenute un semplice mezzo di trasporto banalmente utilizzato dalla maggior parte della popolazione. Soltanto verso la fine dell’800 le carrozze reali riconquistarono la propria immagine, visto che il mezzo di trasporto per eccellenza diventò la macchina. Proprio grazie al continuo utilizzo delle carrozze da parte della monarchia, esse diventarono il simbolo per eccellenza di ricevimenti, esibizioni e cerimonie ufficiali, con cui i monarchi venivano identificati.

Tutt’oggi, durante una visita a Buckingham Palace, è possibile ammirare le meravigliose carrozze che ancora vengono utilizzate per cerimonie ufficiali, come ad esempio il matrimonio di William e Kate. Sono molte le carrozze che rappresentano la monarchia, tutte identificate con il proprio nome: ad esempio la Gold State Coach era quella utilizzata da Giorgio IV nel 1821, mentre oggi è possibile ammirare la Diamond Jubilee State Coach, creata per commemorare il periodo del Giubileo della Regina. Durante il periodo tra aprile e ottobre è possibile partecipare alle visite guidate per ammirare questi splendidi pezzi di storia britannica. Le visite partono ogni ora e verranno guidate dai rappresentanti delle scuderie Mews.

Queen’s Gallery

La galleria della Regina è stata inaugurata per volere di Elisabetta II nel 2002 ed ospita alcune mostre temporanee che cambiano circa di anno in anno. Ad esempio durante il 2016, la galleria ha ospitato la collezione di artisti scozzesi dal 1750 al 1900 e la collezione di farfalle di Maria Merian, artista tedesca che ha studiato questi insetti e le loro metamorfosi. E’ possibile accedere alla galleria con lo stesso biglietto delle scuderie e delle stanze reali, oppure fare un biglietto a parte.

L’accesso a Buckingham Palace

Gli orari

Fare il biglietto ed entrare sarebbe stato troppo semplice per gli inglesi che hanno deciso di scandire il tempo di ingresso e di visita per ciascuno dei tre siti con biglietti di ingresso distinti.

Innanzitutto se è la prima volta che vi recate a Buckingham Palace vi consigliamo di scegliere il biglietto Royal Day Out, in modo che in una giornata potrete aver visto tutto ciò che offre il palazzo al suo interno. Al momento di emettere il biglietto vi verrà chiesto di selezionare uno tra gli orari di ingresso disponibili: a questo punto, rispettando il vostro orario sul biglietto, potrete fare il vostro ingresso alla Galleria della Regina, che è consigliata come primo sito da visitare.
Gli ingressi avvengono ogni 15 minuti e la durata della visita è calcolata per 1 ora e mezzo per la sola Galleria della Regina. Successivamente potrete passare alla visita delle State Rooms della durata complessiva di 2 ore e mezzo, durata calcolata per poterle visitare con tutta la calma possibile. Solo alla fine viene consigliata la visita alle carrozze della Royal Mews la cui visita dura circa un’ora. L’ultimo ingresso disponibile è alle 14:45 nel mese di agosto e alle 13:45 negli altri mesi dell’anno: questo perché la visita totale a Buckingham Palace è stata calcolata della durata di 4 ore e mezzo.

Tutti e tre i siti possono essere visitati separatamente con biglietti diversi: seguendo questa scelta cambiano anche gli orari di apertura e chiusura, visto che i tempi di percorrenza saranno completamente diversi rispetto a fare una visita unica.

  • Le State Room aprono alle 9:15 e chiudono alle 19:45 dal 23 luglio alla fine di agosto e alle 18:45 dal primo settembre fino al 02 ottobre: ovviamente durante gli altri mesi saranno chiuse al pubblico per ovvi motivi.
  • Le Royal Mews sono aperte al pubblico dalle 10:00 alle 17:00 durante tutto l’arco dell’anno e chiudono nei giorni del 1-2 novembre e 12 novembre compresi i giorni dove si svolgono cerimonie ufficiali che cambiano di anno in anno.
  • La Queen’s Gallery è aperta tutti i giorni dalle 9:15 alle 17:30 e chiude soltanto il 25 e il 26 dicembre e i giorni tra il 10 ottobre e il 3 novembre.

I biglietti di ingresso

Il biglietto che comprende l’ingresso a tutti e tre i siti si chiama Royal Day Out e costa:

  • 37,00 £ per gli adulti;
  • 33,80 £ per gli over 60 e gli studenti in possesso di tesserino universitario;
  • 20,80 £ per i disabili e i bambini sotto i 17 anni;
  • sotto i 5 anni è gratuito.

L’ingresso alla sola State Rooms costa decisamente meno visto che il sito da visitare è uno soltanto, infatti il prezzo del biglietto è di:

  • 21,50 £ per gli adulti;
  • 19,60 £ per gli over 60 e gli studenti dotati di tesserino;
  • 12,30 £ per disabili e minori di 18;
  • i minori di 5 anni entrano gratuitamente.

Il prezzo per entrare alle Royal Mews è di:

  • 9,30 £ per gli adulti;
  • 8,50 £ per gli over 60 e gli studenti dotati di tesserino universitario;
  • 5,50£ per i minori di 18 anni;
  • i minori di 5 entrano gratuitamente.

Adesso vediamo quanto costa il solo ingresso alle Gallerie della Regina:

  • 10,30 £ per gli adulti;
  • 9,40 £ per gli over 60 e gli studenti con tesserino universitario;
  • 5,30 £ per i minori di 18 anni:
  • i minori di 5 anni entrano gratuitamente.

Dove acquistare i biglietti

Questa è un’attrazione particolare con poca disponibilità e, a nostro avviso, poco friendly per i turisti. Procurarsi i biglietti per il palazzo non è banale! Se siete ben ferrati con l’inglese, iniziate dal sito ufficiale del Royal Collection Trust. Se preferite qualcosa di tutto organizzato e in Italiano, date un’occhiata a questo pacchetto:

Come arrivare

Buckingham Palace è ben raggiungibile e potete scegliere il mezzo che preferirete e che ritenete più comodo.

Tramite metropolitana le stazioni più vicine sono quelle di Victoria servita dalle linee Victoria (celeste), Circle (gialla) e District (verde); Hyde Park Corner servita da Piccadilly (blu); Green Park servita dalle linee Victoria (celeste), Piccadilly (blu) e Jubilee (grigia). Non è affatto distante neanche la stazione di St. James Park servita dalle linee Circle (gialla) e District (verde).

Tramite treno nazionale la stazione più vicina è quella di Victoria, mentre per quanto riguarda gli autobus i numeri 11, 211, C1 e C10 fermano proprio in Buckingham Palace Road.

Tramite pullman si può scendere alla fermata Victoria Coach Station, 10 minuti a piedi da Buckingham Palace. Tramite auto è sconsigliato raggiungere Buckingham Palace visto che si trova all’interno del London Congestion Charge zone, la zona a traffico limitato.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)