Home » Parigi » Come arrivare a Parigi (voli, auto e treno)

Come arrivare a Parigi (voli, auto e treno)

come arrivare a Parigi?
Non arriverete così vicini alla torre Eiffel, ma comunque i trasporti per Parigi sono molto agevoli.



Parigi è ben collegata all’Italia ed è comodamente raggiungibile in vari modi. Ovviamente il più veloce è l’aereo, che da alcuni anni ha visto arrivare nella capitale francese molte compagnie low-cost che hanno reso il viaggio decisamente più economico, favorendo il turismo e offrendo nuove opportunità a chi non si sarebbe mai potuto permettere un volo di linea.

I due principali vettori lowcost che vi segnaliamo sono Ryanair ed Easyjet, ma diamo uno sguardo anche ai voli di linea.

come arrivare a Parigi?
Non arriverete così vicini alla torre Eiffel, ma comunque i trasporti per Parigi sono molto agevoli.

Partiamo dal ben noto Ryanair. I voli dall’Italia partono da Alghero, Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Bergamo-Milano, Pescara, Pisa, Roma (Ciampino), Trapani, Treviso, Trieste, spesso anche con due voli al giorno. Il costo parte da 20,00 euro per persona per tratta per i voli in offerta e solitamente non supera mai i 100,00 euro, per un costo medio di circa 50,00 euro. Il volo è breve, dura un’ora e mezzo, ma il tempo per essere in centro raddoppia con il trasferimento in shuttle bus. Ryanair infatti atterra sempre all’aeroporto di Beauvais, parecchio decentrato rispetto a Parigi, alla quale è collegato da un servizio di bus navetta efficiente, ma che richiede comunque quasi 1h e 30 min ed un costo di 16,00 €. La scelta è quasi obbligata, non essendoci treni ed essendo il taxi troppo costoso per questa lunga tratta. Se non altro, l’arrivo è nella comoda piazza di Porte Maillot (Palazzo dei Congressi) da dove potete prendere la linea 1 della metropolitana, la RER A o la RER C. Sia all’andata che al ritorno non avrete problemi a trovare uno shuttle per il vostro volo, al massimo aspetterete qualche decina di minuti se c’è affollamento.

Il vettore Easyjet ha scelto invece il comodo aeroporto di Orly per i suoi atterraggi, uno degli aeroporti più vicini al centro e ben collegato dai mezzi pubblici (sebbene soggetti a tariffazione speciale). I collegamenti sono da Brindisi, Milano Linate, Cagliari, Lamezia, Napoli, Olbia, Palermo, Pisa, Roma Fiumicino e Venezia. I costi sono un poco più alti di Ryanair, con offerte al minimo di 30,00 euro ed un prezzo medio di 75,00 euro.
Da Orly si raggiunge il centro usando un treno speciale (Orlyval) oppure un bus dedicato (Orlybus) che vi porta a Denfert Rocherau in circa 30 minuti, sulle linee 4 e 6 della metro e sulla RER B. Il costo di questi due trasferimenti è circa 8,00 euro (vedi i nostri approfondimenti su biglietti e abbonamenti) a cui va aggiunto il biglietto urbano per arrivare alla vostra destinazione.

I voli di linea sono effettuati da Alitalia in collaborazione con altri vettori come Air France ed hanno prezzi variabilissimi. Potete trovare una buona offerta dagli aeroporti principali (Roma, Milano) a partire da 60,00 euro per tratta, applicando la tariffa prepagata in offerta, ma se c’è richiesta i prezzi schizzano tranquillamente a 2-300,00 euro, per non parlare delle tariffe flessibili che sono improponibili (un’andata e ritorno può costare anche 1.000 euro!!). I voli atterrano a Charles de Gaulle, lo scalo principale, meno comodo rispetto ad Orly per recarsi in centro (ma comunque più vicino di Beauvais!), ma tappa obbligata se dovete usare Parigi come scalo per un volo intercontinentale. State attenti agli scali: se partite da un aeroporto Italiano “minore”, vi sarà comunque proposto un volo (anche ad un buon prezzo), ma potreste fare un fastidioso scalo a Roma o Milano con cambio di aereo, questo cercate di evitarlo controllando bene anche l’orario previsto di arrivo.

Qual’è la scelta migliore per il volo a  Parigi? Dipende. Tendenzialmente direi Easyjet per la comodità dello scalo di arrivo e le tariffe low-cost. Se viaggiate con molti bagagli e avete bisogno della stiva, valutate Alitalia che include questo servizio nel biglietto, al contrario delle altre due che fanno pagare un salato sovrapprezzo. Andate su Ryanair se i prezzi degli altri due per le vostre date sono troppo elevati, eventualità piuttosto frequente, motivo per il quale alla fine in molti scelgono la compagnia irlandese con il suo scalo scomodo e lontano. Valutate anche se vi convenga  fare andata con uno e ritorno con un altro, ma non con Alitalia che sembra praticare prezzi assurdi per chi sceglie di acquistare una sola tratta.

Parigi in treno: molto usato quando non c’erano i voli a basso costo, il treno è oggi un modo alternativo ed affascinante per raggiungere la capitale Francese, ma di certo non pratico. I treni viaggiano per lo più da Milano, Bologna o da Dijone (ben collegata con Firenze) e sono notturni. Verso sera si sale a bordo (dipende dalla stazione di partenza) e verso le 9:30 di mattina si è direttamente in centro a Parigi a Gare de Lyon. Il costo è di circa 120,00 euro, più supplementi se si desidera la cuccetta. Considerati costi, alte probabilità di cambio di treni e la durata del viaggio, ci sentiamo di consigliare il treno solo a chi non può o non vuole volare e a chi cerca un viaggio particolare.

In auto: è lontana ma non è un viaggio impossibile. Da Bologna a Parigi ci sono circa 1.100 Km e si impiegano 10 ore, passando da Aosta e dal tunnel del Monte Bianco. Si spendono circa 150 € di carburante e 140 € di pedaggi, oltre ad un pernotto se non riuscite a fare tutto il viaggio in una sola giornata. Tenete conto che a Parigi l’auto serve a ben poco, grazie agli efficientissimi mezzi pubblici e a seri problemi di parcheggio, per cui recatevi in auto solo se viaggiate in 3-4 con molti bagagli e se non avete fretta. Magari potete approfittarne per fare più tappe visitando qualcosa nel centro della Francia (ad esempio i fantastici Castelli della Loira). Se viaggiate in auto, scegliete un hotel periferico che abbia ampia possibilità di parcheggio e che sia vicino ad una fermata della metro (da raggiungere a piedi).

Chiudiamo dandovi lo spunto per due modi davvero originali per arrivare a Parigi: uno è in bicicletta, sfruttando la fitta rete di piste ciclabili del centro Europa. Il secondo è via fiume, attraverso la rete di canali navigabili che attraversa la Francia (si trovano battelli a noleggio).


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)