martedì 12 dicembre 2017
Home » Viaggi Brevi all'Estero » Viaggi Fuori Europa » Fes, Marocco: la guida completa

Fes, Marocco: la guida completa

Fes, Marocco: panorama della medina
Fes, Marocco: un panorama della sterminata medina


La città imperiale di Fes, o Fez, in Marocco, è una delle mete turistiche più in crescita in questo periodo. Il motivo è presto detto: Ryanair ha “aperto” questa fantastica città Africana all’Europa e all’Italia, grazie a numerosi voli dal basso costo che la collegano con Pisa, Roma, Bergamo, oltre che con le principali città della Francia, Spagna, Germania e con Londra.
Non che prima fosse una meta sconosciuta ai turisti, anzi, ma era “confinata” come una delle tappe giornaliere dei classici tour delle città Imperiali del Marocco: adesso invece può essere una bellissima meta per uno dei nostri viaggi brevi, di 3 o 4 giorni. E che meta… perché applicando l’ormai noto format fatto di weekend lungo, volo low-cost e hotel prenotati online, si può trascorrere una vera vacanza esotica in un Paese culturalmente molto diverso dal nostro, con una spesa modesta ed a poche ore di volo da casa.

Da vedere e da fare a Fes

Ma andiamo per ordine e vediamo cosa offre questa città. Sorge ai piedi della catena montuosa dell’Atlante ed è inserita in una paesaggio molto Mediterraneo e familiare per noi, con coltivazioni, olivi e molto verde: il deserto è dall’altra parte delle montagne, ma fa comunque molto caldo con poche precipitazioni e vi sono notevoli escursioni termiche dal giorno alla notte.
Il milione di abitanti che la popolano si dividono tre grandi quartieri, anzi, tre “città”: la città nuova, quella Ebraica, oggi zona povera, e la famosa medina, o città Vecchia. Quest’ultima è l’attrattiva principale ed è un qualcosa di davvero incredibile. La medina è una zona presente in tutte le città magrebine: costituisce la parte più antica e tipica, caratterizzata da costruzioni basse e molto vicine, una infinità di stradine e vicoli, moltissimi negozi e botteghe di ogni tipo, da quelle alimentari agli atelier di bravissimi artigiani.

La Medina

Fes: le concerie della medina
Fes: le antiche concerie della medina, in pieno centro!

Se già avete visto qualche medina, prendete le misure: la medina di Fes è sicuramente più grande… più di quella di Marrakech… è considerata l’area pedonale più grande al mondo, un vero labirinto di migliaia e migliaia di vicoli e negozietti, senza riferimenti, dove la vita si svolge uguale da secoli, con i suoi ritmi scanditi dai muezzin e con i suoi mestieri secolari. Qui le zone adibite a mercatino per i turisti sono davvero poche, tutto il resto è vita normale, fatta di macellerie, sarti, ceramisti e concerie di pelle in pieno centro.
Per questi vicoli si può girare per ore, anzi, giorni, trovando sempre sorprese; perdersi è facilissimo ed è proprio uno dei divertimenti… Qualcuno che vi darà una indicazione lo troverete sempre, ma tenete a portata di mano un po’ di “bakshis” (mancia).

La popolazione è infatti mediamente molto povera ed il turista europeo viene visto come un limone da spremere. Fate attenzione: non come un pollo da spennare, fa la sua differenza! Se siete gentili, troverete sempre persone cordiali anche se un po’ insistenti. Mettete in conto di interagire molto con i Marocchini, sarà uno degli aspetti più interessanti del viaggio: guide ufficiali e abusive, tassisti e negozianti, gente che vi fermerà per strada… ovunque qualcuno vorrà vedervi qualche merce o qualche servizio, e poi sballottarvi un po’ in giro, magari a farvi spendere altri soldi da amici e parenti… Voi abbiate fiuto e ragionate con la vostra testa: evitate di cacciarvi in situazioni spiacevoli e non siate tirchi, e tutto sarà molto piacevole. Certo, se in un atelier di tappeti non siete abili a svincolarvi, vi potrebbero tenere ore a mostrarvi mercanzie prima di lasciarvi andare: in tal caso meglio un no subito, deciso ma cordiale, oppure acquistare almeno un piccolo souvenir.

Le “guide”

Come dicevamo, la città è piena di persone che con abili stratagemmi vi ritroverete appresso per darvi consigli su dove andare e cosa vedere. Queste sono le “famose” guide abusive. Molte sono invece le guide ufficiali, autorizzate dall’ente del turismo, e che in genere potete prenotare tramite il vostro hotel o riad (vedremo dopo cos’è un riad). Avere una guida ha due vantaggi: il primo è ovviamente quello di indirizzarvi verso le cose più interessanti e non farvi perdere, il secondo è quello che…. avendo una guida non si è “disturbati” da altre guide o negozianti. Abbiamo trovato spesso negativi sulle guide “abusive”, ma la nostra esperienza è un poco diversa: abbiamo avuto ottime guide “abusive” e pessime ufficiali, e anche il contrario… in pratica si va a fortuna. Tutti in un modo o nell’altro vi faranno visitare i negozi degli amici e difficilmente troverete persone malintenzionate. Se volete cedere ad una guida abusiva, non esitate quindi, ma affidatevi comunque sempre al vostro istinto ed evitate di isolarvi.

Le attrazioni

Forse dopo aver letto queste righe sarete un po’ perplessi su questa meta….. sbagliato, Fes è una città stupenda e sorprendente , ma bisogna partire preparati ad una realtà molto diversa dalla nostra: occorre essere ben disposti, non essere schizzinosi e lasciarsi coinvolgere.
Per quanto riguarda le attrazioni, tutto intorno alla medina ci sono mura medievali molto ben tenute, interrotte dalle bab (porte, alcune molto belle) e oltre colli panoramici dai quali osservare il tramonto nel cielo limpido africano. Il ritmo di vita è rilassato, il cibo è genuino e semplice, si ha una sensazione di ordine pure nel caos dei mercati.

Fes, Marocco: panorama della medina
Fes, Marocco: un panorama della sterminata medina

Cosa c’è da vedere nella medina? Ogni quartiere ha 5 riferimenti, alla base della civiltà Islamica: la moschea, la scuola coranica, il bagno pubblico (hammam), il forno ed una fontana. Moschee e scuole sono le architetture più interessanti, ma l’accesso ai Cristiani è vietatissimo. Nessun problema per sbirciare dalle porte e fare qualche foto, ma non potrete entrare. E’ molto divertente invece entrare nei forni pubblici e assaggiare il tipico pane, preparato e cotto a legna nella stessa maniera da secoli, che viene sfornato per tutta la giornata. Non essendoci piazze o monumenti, ed essendo tutte le strade e vicoli veramente identici, tutte le attrattive sono dunque nelle botteghe tipiche e nell’osservare lo svolgimento di una vita secondo ritmi e modi a noi ormai dimenticati. Al mercato le galline scorrazzano libere, le merci si portano su muli che costringono tutti a schiacciarsi alle pareti dei vicoli al loro passaggio, i sarti prendono le misure in strada e le macellerie farebbero venire un infarto a qualunque ispettore sanitario europeo… Voi lasciatevi trasportare, imparate a fare il saluto arabo e dispensate ampi sorrisi, e andate a curiosare ovunque….

La parte più fotografata è sicuramente quella delle antiche concerie: nel bel mezzo della medina si apre una grande zona con decine di vasche scavate nel tufo dove le pelli vengono conciate e colorate a mano: i conciatori entrano nelle vasche e pestano le pelli. Complice anche l’odore fortissimo, il tutto sembra un girone dantesco… ogni guida vi farà visitare le concerie, ma se volete fare da soli, ricordate che dovrete entrare in uno dei negozi che le circondano: hanno tutti terrazze panoramiche e vi accoglieranno a braccia aperte… previa successiva sosta allo shop. Gli articoli in pelle sono belli ma un po’ costosi: ovviamente trattate fino allo sfinimento, fa parte della cultura locale e… attenzione all’odore del capo che acquisterete, rischierete di non potervelo mettere!
Per tentare di orientarvi nella medina, tenete in considerazione che una mappa non serve a niente, e dubito che avrete una tariffa che vi permetterà di usare la funzione “maps” dello smartphone, che in ogni caso farebbe confusione data la vicinanza dei vicoli e la difficoltà a ricevere il segnale gps. Piuttosto, prendete a riferimento la Porta Blu (Bab Boujloud): da qui si dipartono le due vie principali, le riconoscerete dall’abbondanza di negozi, ristorantini e persone.

Oltre la medina

Fes, Palazzo Reale
Fes: ciò che si può vedere del Palazzo Reale, la stupenda porta dorata

Anche al di fuori della medina le attrattive non mancano: se la città nuova offre da vedere solo un’Africa che si sta occidentalizzando, nel quartiere ebraico si entra a contatto con la realtà locale più povera, oltre a vedere qualche palazzo interessante e la sinagoga, simbolo di libertà religiosa. Da non perdere il palazzo reale (visitabile solo la sontuosa porta decorata) e la collina con le rovine delle Tombe dei Merenidi, per il panorama. Fate una sosta anche ai laboratori della ceramica in periferia, sono veramente interessanti, vi innamorerete di questo tipo di artigianato.

Escursioni fuori Fes

Come escursioni in giornata da Fes, due sono quelle classiche: gita naturalistica sulle alture del Medio Atlante, e visita alla vicina città imperiale di Meknes, alla quale si può abbinare la visita alla cittadina santa di Moulay Idriss (abbarbicata su un monte come un paesino Ligure) e al sito archeologico di Volubilis, città Romana. Per effettuarle, il nostro consiglio è quello di farsi consigliare una taxista e prenotarlo per tutta la giornata (vd. dopo per i costi).

Con più giorni a disposizione, bello il percorso verso Marrakech passando dal deserto. Purtroppo da Fes non è fattibile vedere le dune Sahariane in giornata, occorre una escursione con almeno 1 notte fuori (peraltro facilmente organizzabile con le agenzie locali).

Fes, Marocco, un riad
Il tipico interno di un riad di Fes, con le camere che si affacciano sulla corte

Organizzare il viaggio

Dove dormire

Le vere oasi dove rilassarsi a Fes sono i riad. Il riad è una tipica costruzione, un palazzo di 2-3 piani tanto scarno all’esterno quanto riccamente decorato all’interno con stucchi, mosaici di ceramica colorata e decori di legno di cedro. Rispettando i dettami Islamici del non ostentare ricchezze per non dare adito a disuguaglianze, i palazzi che hanno questa architettura si articolano attorno ad una chiostra privata centrale, sul quale si affacciano le stanze, che dunque non hanno finestra sulla strada. La chiostra in genere ha una fontana ed un tetto apribile, in modo da creare una climatizzazione naturale. Un tempo palazzi dei ricchi, i riad oggi vengono ristrutturati e si propongono come struttura ricettiva tipica, che ovviamente vi consigliamo per apprezzare meglio la cultura locale. Nel riad c’è sempre la cucina e vi si fanno abbondanti colazioni, pranzi e cene, in genere su prenotazione. Il rapporto con il gestore sarà molto importante, dato che sarà lui a darvi suggerimenti per la vacanza, a trovarvi guide e taxi, a suggerirvi altri ristoranti e cose da vedere. I riad da fuori sono palazzi anonimi e uguali agli altri, prenotate quindi in anticipo perché sul posto faticherete anche solo ad identificarli!

Il riad in genere non è una soluzione economica per dormire, dipende comunque dal livello del riad stesso, dato che ne troverete da spartani a veri boutique hotel a 5 stelle. I riad si trovano all’interno della medina, ma nella scelta fate molta attenzione alla posizione. Vi sconsigliamo quelli più interni: troppe le difficoltà logistiche (vi si arriva solo a piedi e perdersi è garantito), inoltre la medina la sera tardi non è molto sicura. Il nostro consiglio è quello di cercare un riad in una strada che sia vicina ad una porta, o comunque raggiungibile in auto.

Altre soluzioni come alloggio sono gli hotel al di fuori delle mura: troverete sia catene internazionali che catene economiche, che nuovi hotel di lusso. Scegliendo un hotel classico avrete forse qualche comodità in più, ma perderete una parte culturalmente importante. Nel caso, cercate almeno di andare a cena in un riad.

Trasporti

Per quanto riguarda i trasporti, la scelta è quasi obbligata, il taxi. Ve ne sono di due tipi: i grand taxi (in genere monovolume o vecchie Mercedes) fanno il tragitto dall’aeroporto e possono essere ingaggiati anche a giornata per le gite fuori porta. Un transfer dall’aeroporto costa circa 15,00 euro, una giornata intera 80,00. Gli altri sono i petit taxi, rossi, per gli spostamenti in città. Li trovate ovunque e costano pochissimo, ricordate che portano al massimo 3 persone oltre al guidatore.

Lingua

Quella ufficiale è l’arabo, ma quasi tutti parlano francese. Troverete anche molte persone che parlano Italiano e Spagnolo, mentre l’Inglese è più diffuso negli hotel. In ogni caso, farsi capire non è mai un problema!

Mangiare (bene)

Chiudiamo con quale nota sul cibo: in Marocco dovrete adeguarvi alla tavola locale, fatta di sapori ed abbinamenti particolari, in genere molto gradevoli al nostro palato (a meno che non mangiate solo pizza, pasta e hamburger, nel qual caso potreste avere qualche problema…). Il cous cous è diffusissimo, ma ancora di più lo sono le tajine, dei secondi piatti a base di pollo, carne di manzo o solo verdure, cotti stufati nell’omonimo recipiente con coperchio fatto a cono. I sapori sono speziati ma non troppo, piuttosto può sorprendere l’abbinamento di dolce e salato: provate una pastilla… una sorta di “strudel” di pasta sfoglia, miele, zucchero, cannella e frutta secca… ripieno di pollo o di piccione! Non è un dessert, è una portata principale! Il classico cibo da strada è la carne grigliata, spesso macinata, speziata e servita su spiedini, oppure per uno snack ovunque troverete eccezionale frutta secca. Imperdibile il tipico pane cotto a legna, fatto con farine grezze, uguale da secoli. I prezzi variano moltissimo: una cena in un bel riad può costare anche 50,00 euro a testa, mentre un pranzo in un ristorantino anche solo 5… e spesso il cous cous ha lo stesso sapore!

Se state organizzando il vostro viaggio a Fes, non esitate a chiedere consigli al nostro esperto, qui sotto!


64 commenti

VUOI UN CONSIGLIO PER IL TUO VIAGGIO? SCRIVI UN COMMENTO: VAI IN FONDO ALLA PAGINA, O REPLICA AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. cristina

    Ciao. Sono stata a Fes e a Rabat e Casa 35 anni fa, forse è l’ora di ritornarci.
    L’anno scorso sono stta 2 volte a Marrakesh.
    A maggio vorrei portare mia madre e mia sorella a Marrakesh da Pisa (3 notti ) e poi a Fes (2 notti) con pqrtenza alle 21.30.
    Secondo te è fattibile? Come mi consigli di trasferirmi da Marrakesh a Fes? Ho visto che ci sono 2 vie possibili: una più veloce di 5.30 di auto via Casablanca – Rabat e sosta a Meknes? e una più lunga di 8.30 via Ifrane.
    Ho un ricordo bellissimo di Volubilis….e vorrei visitarla.
    Cosa mi consiglieresti?
    Grazie
    Cristina

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Mi sembra fattibile, ovviamente preferisci la strada più veloce (vedrai che ci metterai anche di più). Spero che 21:30 sia l’orario di partenza del volo e non del trasferimento in auto! Sconsiglierei infatti di mettersi in viaggio in Marocco la notte.

  2. Maria

    Utile e interessante pagina. Grazie.
    Sto organizzando un viaggio a Fez,dove intendiam, mio marito ed io, rimanere per 10 gg, suddividendoli cosi: i primi 3gg, a Fez,per poi spostarci a Meknes, Volubilis MoulayIdriiss,diciamo 1 giorno e mezzo ? proseguire per Chefchaouen in auto by our self,li rimanere un giorno e mezzo,due, per poi rientrare a Fez.
    E’ impensabile affrontare il viaggio verso il Rif da soli, intendo senza guida autorizzata?Come sono le strade che portano fino a Chefchaouen?
    I trasporti pubblici sono ben organizzati??
    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Il programma mi pare buono e vi permette di vedere molte cose con calma. I trasporti pubblici sono poca cosa, in compenso le strade sono buone. Auto fai da te? E’ fattibile, ovviamente dipende dalla vostra esperienza di viaggiatori. Una guida locale, anche solo per alcune tratte, non costa poi molto, idem un’auto con autista.

  3. Patrizia

    Ciao Marco intanto complimenti ;-)
    Inizialmente in due amiche alla fine partirò sola…dopo 7 anni in Egitto conoscerò il Marocco (Casa mia sembra un Riad ahahah).
    Viaggio dal 26 al 3 ottobre
    Pensavo di organizzarmi così ma dammi un consiglio …
    Arrivo 26 a Rabat, serata e li e poi in mattinata partenza per Marrakech (pensavo eventualmente di sostare a Casablanca per visitare la Moschea e poi avviarmi per Marrakech ma sono in dubbio per via dei tempi per lo spostamento)
    Il dubbio principale è questo:
    Resto tra Marrakech e Rabat e quindi pernotto anche a Casablanca..
    26-27 sett Rabat
    27-28 sett Casablanca
    28 sett -1 ottobre Marrakech
    1 -3 ott Rabat

    oppure
    26-27 sett Rabat
    27-30 sett Marrakech
    30-1 Fes
    1-3 Rabat

    Cosa suggeriresti eventualmente e apporteresti qualche modifica?
    Grazie mille
    Patrizia

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Fes merita certamente, ma il secondo itinerario è un po’ stretto. Magari sacrifica un giorno a Marrakech e dedicane uno in più a Fes, ma considera che da Marrakech a Fes ci vuole praticamente 1 giorno di viaggio. E poi ci sarebbe anche Meknes, che merita almeno una sosta di mezza giornata!

  4. Valeria

    Ciao, sto trovando molto interessante questo blog, sto organizzando un tour del Marocco in agosto, siamo una coppia in moto e staremo in Marocco una ventina di giorni. Al di là delle cose da vedere per le quali sto cercando di farmi un idea, ci sono cose utili da sapere per chi viaggia in moto? Per esempio, se volessimo dormire nella Medina di fes la moto dove là si lascia ? Altra cosa, portarsi dietro una tenda potrebbe essere utile? Grazie per la risposta

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Siete dei veri viaggiatori! Sicuramente più avventurosi di noi, e infatti io vi sconsiglio di fare campeggio in Marocco, per vari motivi: sicurezza, scarsità di campeggi, e anche per l’economicità delle sistemazioni. La medina di Fes è in gran parte pedonalizzata e comunque non è banale avventurarvisi con un mezzo. Per la moto, considerate che la maggior parte dei riad non ha assolutamente un posto dove farvela tenere e anche per strada è impossibile se si tratta di strutture nella zona pedonale. Vi suggerisco di cercarvi con calma da casa un riad subito a ridosso della medina, che abbia un qualche posto, da chiedere preventivamente.
      Per il resto, troverete strade migliori di quanto possiate pensare, ma fate attenzione al molto molto caldo e alla scarsità di benzinai.

  5. Cristiano

    Ciao, complimenti per il Blog! Io e la mia fidanzata arriveremo a Fes mercoledì 7 luglio per ripartite domenica 11. Ci consigli di rimanere lì oppure di dormire una o due notti a Meknes visto che vorremmo visitare anche quest’ultima e Volubils? Volevamo chiederti inoltre se hai consigli particolari considerando che saremo in Marocco proprio nei primi giorni del Ramadan. Grazie mille!

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Non occorre spostarsi: Meknes e Volubilis si fanno bene con una gita in giornata.
      Per quanto riguarda il Ramadan, ricordiamo che il Marocco è un paese islamico ma moderato quindi non avrete particolari problemi. Siate rispettosi quando mangerete e berrete durante il giorno, non dico di farlo di nascosto, ma neanche di bearvene pubblicamente!

  6. Andrea

    Buongiorno Marco,
    andrò in Marocco dal 25 luglio al 2 agosto, (volo Bergamo – Fes e ritorno) con l’intenzione di visitare: Fes, Meknes, Volubilis, Casablanca, Rabat (mi sposterei in treno, esclusa Volubilis). Per organizzare al meglio il percorso, ti chiedo quanti giorni sono necessari per visitare ognuna delle località e se ci sono altri luoghi da vedere nei dintorni delle città che ho citato. Vale la pena fare una capatina fino a Moulay Idriss? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Il treno è un bel modo per andare alla scoperta delle città imperiali, tuttavia anche voi state commettendo l’errore di voler fare troppe cose in troppo poco tempo. Gli spostamenti in Marocco sono infatti più lenti che da noi, e ogni cosa richiede il proprio ritmo. Senza contare che dovrete anche tornare indietro a Fes! Io mi concentrerei su Fes e dintorni, compresa Moulay Idriss che merita, ed eventualmente fare una puntata in treno ad una sola tra Rabat e Casablanca.

  7. Giulia

    Ciao Marco, siamo una coppia e staremo in Marocco 8 giorni: atterriamo a Fes il 31 maggio alle 8:00 e ripartiamo da Marrakesch l’8 giugno alle 13. La nostra idea era di visitare il più possibile, cercando però anche di goderci a pieno il tutto e affidandoci ad un autista per gli spostamenti. Il primo giorno, arrivando in mattinata pensavamo di spostarci nella riad e visitare autonomamente Fes;la città si gira bene ? Riusciamo ad orientarci o è meglio portarsi dietro una cartina ? Magari pensavamo di passarci 2 giorni (31 maggio e 1 giugno).
    Poi pensavamo di spostarci il 2 giugno a Chefchauen(merita?) per poi tornare verso Meknes con visita a Volubilis.
    3 giugno: visita a Meknes , alto Atlante e Midelt.
    4 giugno: Midelt, Valle del Ziz, Erfoud, Rissani e Merzouga con pernottamento in accampamento tendato (non ne siamo troppo sicuri, merita?)
    5 giugno: Merzouga, Souk di Rissani, Gole del Todra e del Dades
    6 giugno: Ouarzazate fino a Marrakech
    7 giugno: visita a Marrakech
    8 giugno: partenza

    Che ne pensi ? Cosa cambieresti ? Accettiamo qualsiasi tipo di consiglio
    Grazie, ciao ciao

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Il programma è molto molto intenso ma fattibile, nell’ottica di “vedere il più possibile”. Dimentica però di riuscire ad arrivare a Chefchauen: troppo lontano. Meknes si visita con Volubilis da Fes, la zona montuosa del Medio Atlante vicino Fes da solo. Per un po’ di consigli sulla medina di Fes, leggi il nostro articolo. In breve, finché rimani nelle due vie principali ci si orienta anche da soli, ma si ti addentri è un vero labirinto. Avere una guida è utile per vari motivi: sicurezza, accesso in vari posti e, se è brava, spiega molte cose che altrimenti non si noterebbero. Se non è brava, ti ritroverai ad assistere a esposizioni di tappeti!

  8. Alberto

    Ciao Marco, sto trovando questo sito molto interessante e utile, complimenti. Dopo un’esperienza a metà febbraio a Marrakech di 4 giorni (con 2 escursioni a Essaouira e Ourzazate) abbiamo deciso di replicare (siamo in 2) e fare stavolta Fez e dintorni sempre in 4 giorni. Da quello che leggo il programma forse più indicato è quello di fare 2 giorni a Fez e 2 giorni di escursioni ( Volubilis + Meknes e a Sud verso l’Atlante). Cercando in internet mi sto rendendo conto che non ci sono così tante escursioni organizzate come ho visto a Marrakech 6/8 persone su Ducato o Transit, super organizzato! Mi sembra di capire che si usa di più il Taxi Privato con conseguente incremento dei costi. E’ così davvero? Sto pertanto valutando di arrivare all’aeroporto di Fez e noleggiarmi 1 auto. Con 100/150 € siamo a posto per 4 giorni. Che cosa ne pensi di questa idea? Ti ringrazio

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Io preferirei il taxi privato, dato che l’autista vi fa anche un po’ da guida. Girare da soli quelle parti non è pericoloso, ma neanche banale. Considerate poi che a Fes l’auto non la userete, e che per due giorni di escursioni spenderete comunque 150-max 200 euro, quindi siamo li…

  9. Tommaso

    Ciao Marco. Dal 05/04 al 12/04 ho prenotato una vacanza a Fes con mia mamma e mia nonna. Mi sono informato per le principali attrazioni, però immagino che in 6 giorni ci scappi anche una gita fuori città. Dove mi consigli di andare? Ho sentito che merita visitare Meknes e il sito archeologico di Volubilis. Quali altre destinazioni mi consigli? Il parco nazionale di Tazekka? Poi ho un’altra domanda: per visitare Meknes e Volubilis basta un giorno? Ti chiedo l’ultima e finisco: a me piacerebbe tanto visitare il deserto, come posso fare?
    Grazie in anticipo.

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Sicuramente aggiungerei una girata nelle zone di montagna. Meknes e Volubilis assolutamente si, e aggiungi pure Moulay IDriss.
      Il deserto è fattibile anche se un po’ distante: occorre infatti un pernottamento fuori. A differenza di quanto si possa pensare, in Marocco sono pochissime le zone Sahariane, quella giusta è Erg Chebbi. Troverai moltissime escursioni organizzate verso questa zona di vere dune di sabbia rossa, ma come dicevo, non è fattibile in giornata.

  10. Giovanni

    Buongiorno,
    ho prenotato un volo di andata su Fez il 17/3 e tornerò in Italia da Marrakech il 25/3.
    Quanti giorni servono per vedere Fez? Pensavo a questo programma:

    – 18: Fes
    – 19: Fes
    – 20: Notte nel deserto a Merzouga
    – 21: Notte a Ouarzazate
    – 22: Notte a Marrakech
    – 23: Marrakech
    – 24: Marrakech (forse Essaouira)
    – 25: ritorno in Italia

    Secondo lei è fattibile come programma? E’ possibile aggiungere Meknes e posticipare la partenza per Marrakech?

    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Mi pare un buon programma ma Meknes temo proprio che non c’entri!

      • Giovanni

        18 Fes
        19 Meknes Moulay notte a Chefchaouen
        20 Chefchaounee e notte a Fes
        21 notte nel deserto
        22 Notte a Ouarzazate
        23 Ouarzazate e arrivo Marrakech
        24 Marrakech
        25 Marrakech e partenza

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          Come dicevo, taglierei la deviazione a Chefchaouen e farei meglio Fes che merita.

      • Giovanni

        Quanti giorni ci vogliono per vedere Fez? Meknes merita?

        • Giovanni

          Buongiorno Marco,
          dovendo scegliere, meglio fare Essaourira o Moulay Idriss e Chefchaouen?
          Grazie

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          La scelta è davvero dura, sono tre posti stupendi e affascinanti, ma non è questo il punto: visti i tuoi giorni ed il tuo itinerario, mi chiedo dove li intendi inserire. Secondo me stai sottovalutando i tempi di percorrenza: in Marocco si viaggia veramente piano, anche se le strade tutto sommato sono buone.

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          Dipende quanto la vuoi vedere approfonditamente, dato che la sola parte antica può richiederti giorni! Ma diciamo che 2 sono già sufficienti. Meknes merita sicuramente, e può bastare mezza giornata.

  11. Lucia

    Ciao Marco,
    Andrò con altre tre mie amiche in Marocco dal 5/04 al 9/04, arriveremo a Fes e da lì ripartiremo.
    Ci piacerebbe visitare anche Marrakesh e Meknes ma se non ho capito male, in 5 giorni non è fattibile questo tour, me lo confermi?
    Altrimenti che tour mi consigli?
    Grazie mille

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      No, non ce la fate. Fate base a Fes e dedicate due giorni alla città e due giorni a escursioni in giornata, quelle classiche, una sulle alture dell’Atlante, l’altra a Meknes e Volubilis.

  12. Eleonora

    Ciao Marco,
    complimenti! Molto utili le tu informazioni!
    il mio ragazzo ed io partiremo il 25 febbraio e ripartiremo il 1 marzo (Bergamo- Marrakech).
    Di solito nei nostri viaggi ci piace girare più di una città. quindi..oltre Marrakech cosa ci consigli?
    Sono pronta ad accogliere i tuoi suggerimenti :)
    Pensavamo di fare:
    la 1° notte a Marrakech, la 2° e 3° a Fez e la 4° ed ultima a Marrakech.
    MI basta una notte a Fez? Non vorrei togliere tempo a Marrakech.
    e poi…
    come arriviamo a Fez?
    Grazie,
    Eleonora

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      No, non riuscirete a fare quel programma: da Fes a Marrakech sono 2 giorni di viaggio in auto, quindi non avreste tempo di visitare nessuna delle due città. Meglio rimanere su Marrakech e fare una o due escursioni in giornata nei dintorni.

  13. Fabio

    Ciao Marco…Sarò a fes dal 4 al 8 gennaio ed ho alcune domande da farti:
    – per un’ escursione a chefchauchen in giornata quale mezzo mi consiglieresti? autobus o grantaxi (prezzo)?
    – oltre a meknes, quale altra città consigli di visitare nelle vicinanze di fes?
    – qualche consiglio utile?
    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Chefchauchen in giornata secondo me è dura: sono 200 Km a tratta che si traducono in quasi 4 ore andata e altrettante al ritorno, potresti avere anche problemi a trovare un taxi disposto ad una trasferta così lunga. Metti in conto almeno 100 euro. Autobus solo per spiriti molto avventurosi.
      COme altra escursione, senza dubbio quella naturalistica sulle alture del Medio Atlante, è un giro classico proposto da tutti i taxi e guide.

  14. Simona

    Salve a tutti , io e il mio ragazzo per questo capodanno vorremo andare a Marrakech, prenitando in unresort o cmq hotel … Lui è molto curioso e felice di visitare questa meravigliosa città e le cultura marocchina affascinante ..io sono un pò ansiosa per le possibilità di attentati ..qualcuno mi sa consigliare se posso considerlarlo un posto sicuro ?:.( premettendo che oramai nessun luogo lo è..) Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Simona, devi maturare la consapevolezza che nessuno può darti una risposta rispetto agli attentati.
      Per quanto riguarda la criminalità comune, le città marocchine sono posti abbastanza sicuri di giorno e decisamente pericolosi la sera se si capita in zone sbagliate. In ogni caso si deve partire pronti ad interagire molto con la gente del posto!

  15. beatrice

    buongiorno, andremo a Fes dal 31 dicembre al 2 gennaio
    mi sa dire quanto costano le guide ufficiali per farci accompagnare un giorno intero nella medin.Come lo festeggiano l’ulitmo dell’anno là .Consigli per Hammam?il tempo come lo troviamo ) grazie mille per le risposte alle molteplici domande

    • Roberta

      Ciao a tutti, anche noi saremo a Fes dal 1/1 al 6/1… abbiamo prenotato 2 notti in un riad e la terza a Chefchaouene… poi torneremo a Fez e se riusciamo, cercheremo di vedere anche Meknes… vorremmo sapere come spostarci, . con treni, bus oppure é meglio rivolgerci a mezzi privati? Nel primo caso, é possibile avere informazioni sugli orari?… Per quanto riguarda poi la guida, vorremmo anche noi trovare qualcuno affidabile che ci accompagni in giro per la Medina…a chi possiamo rivolgerci? É la terza volta che vado in Marocco e ogni volta ci lascio un pezzettino di cuore….grazie mille

      • Marco (staff)
        Marco (staff)

        Roberta: a mio giudizio non ci sono dubbi, meglio rivolgersi ai tassisti locali, magari con l’aiuto dell’hotel/riad. Non è una soluzione economica e la lingua potrebbe essere un problema se non parlate francese, ma è certamente la più pratica e sicura.

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      I prezzi delle guide ufficiali variano in base a dove e come le contatti, comunque l’ordine è di 50/80 euro al giorno. I festeggiamenti del 31 dicembre in città non ci sono nella maniera più assoluta, la cosa giusta da fare è scegliersi un bel e tipico Riad che organizzi il cenone, spesso accompagnato da animazione berbera. Preparatevi a prezzi molto alti. Oppure in un grand hotel, ma diventa tutto molto meno tipico e meno interessante.
      Hammam: quelli pubblici sono sconsigliabili, scegliete una Spa in un grand hotel o in un Riad di ottimo livello.

  16. Flavio

    Ciao marco ,in dicembre io e la mia ragazza vorremmo andarein marocco(7 giorni) ecco il prg era passare arrivare in aereo a marrakesh e passarci 2 giorni,poi prendere una guida attraversare il deserto arrivare a fes passare altri 2 giorni visitando la città è ripartire per l ‘Italia appunto dall aereoporto di fes,domande…forse troppe ti chiedo scusa ma essenon la prima volta son parecchio inesperto,come periodo dicembre è un buon periodo per attraversare il deserto?quale clima trovEremo? Più o meno quanto può durare una traversatabella del Deserto? A chi mi posso rivolgere dalla Italia per arrivare là ed avere già una guida prenotata?come tour me lo consigli o hai altre idee/suggerimenti? Ho letto tanti che che partendo da marrakesh attraversano il deserto arrivano a fes e poi ritornano a marrakesh ,non sarebbe più comodo aereo pemettendo ripartire da fes?grazie per la disponibilita’ .Flavio

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      L’idea di un tour è buona, ma devi sapere che da Fes a Marrakesch il deserto non è per la via più breve, motivo per il quale in effetti conviene fare un giro ad anello. Anche perchè se è vero che trovi i voli separati, sarà ben difficile trovare chi ti organizza un tour “solo andata”!
      Il giro classico prevede di arrivare a Merzouga, unica propaggine del Sahara in Marocco, dormire qui e poi proseguire per Fes; se ti piace il deserto io aggiungerei un ulteriore pernottamento in zona, perchè poi di sabbia non ne vedrai più. A Fes cerca di inserire anche una tappa a Meknes e Volubilis.
      Suggerisco di cercare sul web qualche agenzia turistica locale, ne troverai molte che organizzano il tour.

  17. Sara

    Ciao :) io e il mio fidanzato stiamo organizzando un viaggio in Marocco per il mese di Maggio.
    Ci piacerebbe visitare le città più importanti con gita nel deserto e almeno un giorno di relax al mare, tutto questo in 7/8 giorni.
    Ho pensato infatti di arrivare per esempio a Rabat o Fez e ripartire da Marrakech o viceversa con partenza da Londra. Cosa mi consigli?
    Da queste città mi consigli di fare anche una piccola tappa a Tangeri?Meknes?
    Quanti giorni dovrei dedicare ad ogni citta?
    Grazie mille per le eventuali risposte

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Secondo me un buon itinerario potrebbe essere proprio fare da Fes a Marrakesh o viceversa, passando da Meknes e dal deserto. 7/8 giorni li impieghi sicuramente e non avanzerà molto tempo per il mare. Considera 2 giorni ciascuna per Fes e Marrakesch, uno per Meknes, due per il deserto.

  18. marco

    ciao ho 52 anni e sono un patito dei paesi arabi sono stato anche da solo in oman giordania libano emirati arabi libia ed egitto…ma e’ bastato andare 1 volta in Tunisia per rovinarmi la vacanza essendo stato continuamente preso di mira da persone che ti volevano affibbiare cose viaggi e similari di continuo ed ‘ per questo che ho un po’ di titubanza di andare in paesi del Maghreb….

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Complimenti per i tuoi viaggi! Anche in Marocco c’è questo problema, di più in città più turistiche come Marrakech, un poco meno a Fes, ma comunque dipende molto anche dalla zona specifica. Oltre ai negozianti e ristoratori, che alla fine rimangono nei paraggi della bottega, per cui si può sempre sviare, in genere si trovano molte “guide turistiche” che con abili stratagemmi ti si attaccano. Va detto che molte volte ti fanno realmente fare il giro turistico in cambio di una mancia, e spesso sono pure molto utili per scoprire zone diverse. A Fes ad esempio senza una guida è difficilissimo muoversi e quelle ufficiali spesso hanno comportamenti simili a quelli delle guide di strada, portandoti nei negozi degli amici anziché a vedere le cose interessanti. Un’altra cosa da considerare è quella che avendo una guida, in genere poi non si viene disturbati da nessuno (hanno il radar, incredibile), motivo per il quale, alla fine, meglio non volere a tutti i costi andare da soli, se ne sceglie una e ci si fa il giro in pace, magari mettendo subito in chiaro che non si vuole stare mezz’ora in un negozio di tappeti.
      Fa comunque tutto parte del folclore locale, quindi visto che ti manca, io un giretto in Marocco lo farei senza esitazioni!

  19. liviana

    Scusami ti ho già scritto e sei stato molto chiaro !!pero volevo chiederti se puoi informarmi circa il clima nel mese di marzo a Marrakech che tipo di abbigliamento ci consigli ? Ti ringrazio se puoi aiutarmi!!!! Liviana

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      In Marocco fa sempre caldo e secco! In marzo di giorno puoi stare in maniche corte o al massimo con una felpa, ma c’è anche escursione termica, quindi occorre anche qualcosa di pesante per la sera. Scarpe comode d’obbligo, meglio se con suola tipo scarponcino, perchè anche nelle città si cammina sullo sconnesso!

  20. liviana

    Salve abbiamo prenotato in quattro dal 3/3 al 10/3 però solo il volo cosa ci consiglia l’Hotel lo prenotiamo da Roma oppure lo possiamo prendere direttamente a Marrakesh Non ci sono problemi ? Anche perche 7 giorni giorni sono tanti e non li vorremmo trascorrere tutti lì vorremmo vedere altri posti ,cosa ci consiglia ? Grazie !!

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Io vi consiglio molto vivamente di definire quanto prima il vostro programma e di prenotare da casa dove dormire. Farlo sul posto non è indicato in Marocco. Avendo 7 giorni a disposizione, vi consiglio di fare un tour delle città imperiali, dormendo 2-3 notti a Marrakesh e altrettante a Fes.

  21. Ivano

    salve,
    vorrei fare un breve viaggio di 4 giorni a Fez a febbraio, è possibile organizzare un’escursione nel deserto anche per stare li una notte? grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Certamente, anzi, 1 notte di pernotto è assolutamente obbligatoria a causa della distanza non indifferente tra Fes e le prime dune Sahariane. In genere i tour portano a Erg Chebbi e fanno pernottare in tenda. Due notti di pernotto fuori sarebbero preferibili. Suggerisco di prenotare con una agenzia locale, volendo anche tramite l’hotel o il riad che prenoterai, ma ben sapendo che così facendo avrai magari più facilità ma sarà un poco più caro…

      • Ivano

        grazie, mi sa dire anche più o meno quanto potrebbe costare un’escursione di due giorni e una notte per due persone?

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          E’ molto difficile in quanto in Marocco i prezzi di ogni cosa sono quanto mai aleatori!! Secondo me con una notte fuori sono circa 150-200 euro a persona.

  22. Riccardo

    Quantio dista il mare da Fez

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Molto, sia il Mediterraneo che l’Oceano!

  23. eli

    ciao! guardando le nuove offerte ryanair di questi ultimi gg ho trovato FEZ tra le mete a prezzi bassi…
    Volevo sapere se è il caso di andare in quei posti visto il caos di questo periodo …, se è sicuro … e se è la stagione adeguata.

    grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      A mio giudizio non ci sono problemi, la meta è comunque particolare e necessita di un poco di studio se si va in “fai da te”.

  24. angela

    buongiorno Marco,
    andrò il 1 agosto in marocco con mio marito e tre figli (13,9, e7 anni) restiamo a marrkech i primi 4 giorni e poi dalì volevamo arrivare a fez , passando per l’atlas e il deserto. Volevamo dormire due notti sul cammino per arrivare a fez il 7 agosto dove abbiamo prenotato un riad.
    mi puoi consigliare un itinerario e una buona guida che parli italiano.
    ovviamente ho fatto tantissime ricerche internet ma la differenza prezzi è abissale e molti consigliano di trovare un tour direttamente a marrakech . Hai qualche consiglio ?
    grazie
    angela

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Mi dispiace, non ho recapiti precisi, ma posso dirti che il giro è abbastanza classico ed è organizzato abitualmente dalle guide locali. Districarsi nella rete di agenzie e rivenditori è letteralmente impossibile, ma in genere una buona soluzione è quella di chiedere alla agenzia del turismo in loco, a Marrakech. Meno consigliabile chiedere all’hotel, in quanto in genere rivendono servizi di altre agenzie caricandoci un bel po’ sopra. Non ci sono problemi a trovare guide che parlano italiano.

  25. Alessandro

    Ciao puoi consigliarmi qualche hotel o Riad? Vorrei andarci per il ponte del 2 giugno. Grazie anticipate

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Se volete qualcosa di tipico scegliete un Riad nella medina (sono quasi tutti li, in verità), ma che non sia troppo all’interno, per motivi pratici, essendo difficilmente accessibile e non raccomandabile di sera. Qualche nome? Mi dispiacerebbe fare torto ad altri… abbiamo comunque riscontrato di persona che le recensioni che trovate sui noti siti di prenotazioni sono attendibili, potete quindi scegliere con fiducia su queste. Il livello medio è abbastanza uniforme.
      Gli hotel a Fes sono invece per lo più nella città nuova e hanno caratteristiche molto diverse dai riad… si perde di tipicità, ma si guadagna in praticità e si risparmia qualcosa, ma solo se scegliete le strutture più modeste. Qui troverete recensioni molto meno entisiaste rispetto alal media dei riad, e in effetti la scelta è tra grandi hotel cari, lussuosi e un po’ “freddini”, piccoli hotel economici e un po’ tristi… francamente, il riad da al soggiorno a fes una marcia in più!

  26. Simone

    Salve, bell’articolo.
    Domanda: dove conviene cambiare i soldi?….non vorrei prendere fregature

    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Grazie a te!
      In Marocco possono valere le stesse regole di tutti i paesi, ovvero che l’ufficio cambio in aeroporto è il più pratico ma anche il più costoso, meglio affidarsi a banche o uffici di cambio meno centrali. C’è però da considerare un fattore: in Marocco i prezzi di ogni cosa sono molto variabili, la trattativa è una abitudine e quindi quel 5%-10% di rimessa sul cambio può facilmente essere ammortizzato o, al contrario, ampliato, in fase di trattativa del prezzo, che spesso può essere fatta direttamente in euro, almeno negli hotel, ristoranti e nei negozi più grandi. E’ comunque importante cambiare almeno 100 euro appena arrivati, per il taxi e per avere moneta per mance e cose varie. Vanno conservate le ricevute di cambio per riconvertire in euro al ritorno, armandosi anche in questo caso di tanta pazienza e attenzione all’ufficio cambio…

  27. Claudua

    Salve volevo sapere se esiste un modo per visitare una città del Marocco dal 3 aprile al 6 aprile compresi. Saremmo io e mio figlio di 13 anni grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      In che senso “se esiste un modo”?

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)