giovedì 14 dicembre 2017
Home » Viaggi Brevi all'Estero » Viaggi Fuori Europa » Visitare Marrakech: guida pratica su voli, riad e cose da vedere

Visitare Marrakech: guida pratica su voli, riad e cose da vedere

La folla nella piazza centrale di Marrakech, con il mercato del giorno
La folla nella piazza centrale di Marrakech, con il mercato del giorno


Marrakech è una delle città più grandi e affascinanti del Marocco, situata all’ombra dei Monti dell’Atlante, imponente catena montuosa marocchina. E’ una meta ideale per una breve fuga di 3 o 4 giorni: anche se avrete poco tempo a disposizione potrete infatti facilmente visitare le attrazioni salienti che sono racchiuse nel cuore della medina, che potrete esplorare tranquillamente a piedi. Se invece avrete più tempo a disposizione, potrete raddoppiare i giorni di permanenza e spingervi oltre le mura rosse della medina per andare alla scoperta del deserto e delle oasi, verso i Monti dell’Atlante ed il deserto marocchino, oltre che le altre città.

Voli e Trasporti

Un tempo le città Imperiali del Marocco erano destinazione di tour organizzati di almeno una settimana, oggi invece grazie ai voli low-cost è possibile organizzare anche solo un breve weekend, con il fascino di andare “fai da te” in una meta decisamente esotica ma vicina e profondamente diversa dai classici viaggi in Europa.
Il merito è in gran parte della compagnia Ryanair che ha introdotti vari voli verso le principali città del Marocco: sono in partenza 2 voli a settimana dagli aeroporti di Pisa, Milano Orio al Serio e Roma Ciampino verso l’aeroporto internazionale Menara. Altrimenti potrete utilizzare la compagnia di bandiera marocchina, la Air Maroc, meno economica, ma con una cadenza maggiore di voli settimanali, rivolti anche verso Casablanca e Fez.

Se avrete già prenotato la vostra sistemazione prima della partenza, come vi consigliamo caldamente di fare, cercate di organizzare in anticipo anche il mezzo di trasporto dall’aeroporto alla città. Esso dista circa 10 Km dal centro della medina, ma è praticamente impossibile muoversi con un mezzo proprio se la vostra sistemazione è situata all’interno della città vecchia. Quindi accordatevi per un taxi che vi attenda al vostro arrivo: in poco meno di una mezz’ora sarete lasciati ad uno degli ingressi della medina, dove dovrete continuare a piedi verso la vostra sistemazione, infatti oltre ad essere per lo più pedonale, alcune vie sono talmente strette che le auto non possono passarci neanche volendo!

Dove dormire: Riad e hotel di lusso

Le tipiche vie di Marrakech, dal fascino imperiale
Le tipiche vie di Marrakech, dal fascino imperiale

Come appena accennato vi consigliamo di prenotare da casa la vostra sistemazione. Marrakech offre sistemazioni di qualsiasi tipo, ma vi consigliamo di non scendere mai sotto una certa soglia di comodità.

Resort

Se puntate ad una vacanza rilassante, con qualche breve escursione nella medina, esistono i classici resort: appena fuori città i complessi per i turisti stanno aumentando e i grand hotel si organizzano come delle vere oasi di lusso, infatti all’interno troverete piscine, natura rigogliosa e costruzioni moderne, atte a soddisfare qualsiasi tipo di esigenza del turista.

Riad

Ma se volete conoscere davvero Marrakech e la sua cultura, vi consigliamo decisamente di prenotare un alloggio all’interno della medina: oltre al piacere di stare in una sistemazione tipica, non avrete bisogno di mezzi di trasporto e in pochi passi sarete all’interno del cuore della città. Gli alloggi nella medina sono per lo più riad, ovvero il tipico palazzo Marocchino con il cortile all’interno: riconvertiti a strutture ricettive, offrono un fascino particolare e spaziano dai più spartani a quelli molto lussuosi. Denominatore comune, arredi e decorazioni tipiche e una calda accoglienza di tipo familiare. Non spaventatevi davanti all’apparenza: la maggior parte dei riad hanno delle facciate che ben si integrano con il luogo che le circonda e troverete poche indicazioni e insegne. Una volta varcata la soglia dei riad, vi si apriranno dei veri e propri mondi nascosti: di solito i riad sono composti da una chiostra centrale e tutte le camere sono disposte in modo da affacciarsi all’interno della chiostra stessa.

Hotel di lusso

Marrakech è meta turistica dal 19° secolo, era considerata di élite, per questo vi è una alta concentrazione di alberghi storici di lusso dalla lunga tradizione fatta di marmi, ampie suite e servizi impeccabili. Il più celebre di questi è sicuramente La Mamounia, considerato da decenni uno degli alberghi più lussuosi del mondo, costruito negli anni Venti in un sontuoso palazzo in stile neo-moresco circondato da un meraviglioso parco (così bello da aver ospitato celebrità come Winston Churchill, Charlie Chaplin, Mick Jagger); oggi il suo primato è insidiato da strutture molto più moderne, ma sempre in grado di far vivere gli ospiti in un’atmosfera magica. Ad esempio, il recente Royal Mansour, con una Spa di 2.500 metri quadrati, composto da ben 53 riad (dimore con patio), fontane e giardino.

Le attrazioni di Marrakech

Una volta giunti a Marrakech, una delle prime cose che vi consigliamo di provare sono i massaggi marocchini: in tutta la città troverete facilmente dei centri benessere dove potrete sottoporvi a massaggi rilassanti o estetici a prezzi davvero irrisori. Infatti con meno di 50,00 € avrete a disposizione una massaggiatrice che comincerà il trattamento con un hammam, il classico bagno turco, per farvi rilassare ulteriormente. Dopodiché verrete massaggiati in tutto il corpo, in una stanza semi buia e con il rilascio di olii essenziali. Un vero toccasana per rimettervi in sesto dallo stress quotidiano.

Piazza Jamaa El Fna

Adesso potrete andare alla scoperta della città: sicuramente vi consigliamo di cominciare dalla medina, o città vecchia, sede del famoso mercato. Da molte strade laterali si arriva al cuore della città, la Piazza Jamaa El Fna, sempre in continuo fermento, sia di giorno che di notte. Durante le ore diurne la piazza è animata dai venditori ambulanti che ne occupano il centro: potrete acquistare prelibatezze come la frutta secca a prezzi irrisori, o essere infastiditi dai proprietari di animali esotici, come scimmie e serpenti, che esigono un compenso per ogni fotografia o carezza. La polvere, il caldo e la folla sono le vere protagoniste, ma non fatevi intimorire, la piazza è piena di gente che viene e che va, in continuo movimento: è questa la vita marocchina. Al calar della sera, la piazza si tinge di mille colori, grazie alle tende dei piccoli banchi che vendono cibo espresso come spiedini, cous cous e altri piatti tipici della città: cercate di non fare troppo caso a come preparano i vari piatti… gli standard di igiene sono ben diversi dai nostri, ma l’odore è invitante e non saprete resistere!
Se vorrete godervi una serata più tranquilla e meno movimentata, ma senza rinunciare alle luci della piazza, vi consigliamo una cenetta in uno dei ristoranti che la circondano: sono molto turistici e i prezzi molto meno abbordabili, ma lo spettacolo dall’alto è imperdibile.

Il souk

Proprio a partire dalla piazza potrete entrare nel famoso souk di Marrakech: non preoccupatevi, perderete la strada immediatamente, perché è praticamente impossibile orientarsi in quel dedalo di viuzze, ma la ritroverete facilmente chiedendo informazioni. Saranno tutti ben lieti di farvi ritrovare la vostra strada dietro ad un piccolo compenso… in effetti perdersi nei vicoli è una delle cose più simpatiche che è possibile fare a Marrakech, e non presenta pericoli, almeno di giorno! Il souk è diviso in zone: una parte è dedicata alla lavorazione delle pelli, un’altra alla lavorazione della seta, mentre in un’altra zona ancora lavorano i metalli e l’argento. Farete degli ottimi affari contrattando sul prezzo, cosa da fare sempre nelle botteghe in quanto fa parte della tradizione locale… ma non illudetevi di fare affari d’oro: i mercanti marocchini la sanno lunga e sicuramente, alla fine, spenderete più di quanto avevate programmato! Piuttosto, prestate attenzione ad acquistare prodotti di vero artigianato, spesso mescolati a paccottiglia.

Le Tombe Saadiane

Altri luoghi di interesse che vi consigliamo di non perdervi sono le Tombe Saadiane. Esse sono facilmente raggiungibili a piedi dalla piazza principale e se non saprete orientarvi troverete sempre qualcuno pronto a portarvi a destinazione, dietro un compenso, ovviamente! Comunque, le tombe dei sessanta metri della dinastia Saadiana risalente al 1600, sono disposte all’interno di una piccola costruzione creata con intarsi particolari, il tutto inserito in un verde e rigoglioso giardino di rose. Per poterle ammirare dovrete fare la fila, perché il pertugio per guardare all’interno del mausoleo ospita al massimo due persone.

Moschea di Koutoubia

Sempre vicino alla medina, vi consigliamo una visita alla Moschea della Koutoubia, che è il principale edificio religioso della città. All’interno non potrete entrare, ma sono molto belli anche i giardini esterni da dove potrete ammirare il minareto. Se avrete voglia di prendere un taxi e di fare un salto fuori dalla medina, potrete visitare i Giardini Majorette, un complesso di orti botanici progettati durante il periodo coloniale francese di inizio novecento.

Cucina Marocchina

Durante il vostro soggiorno vi consigliamo di provare i piatti tipici marocchini: la tajine è un piatto di carne e/o verdure in umido, cotto dentro all’inconfondibile recipiente in terracotta, omonimo; il cous cous sempre onnipresente, sia vegetariano che con carne; gli spiedini di carne cotti alla brace; e il famoso tè alla menta servito in qualsiasi locale della città, anche in alcune botteghe a titolo di ospitalità. Se siete di gusti difficili, vicino alla piazza c’è un fast food e una piccola pizzeria che propone pizze di buona qualità.

Date un’occhiata anche alle altre nostre mini-guide sul Marocco, in particolare a quella sulla città di Fes, che a nostro giudizio è la più bella assieme a Marrakech.


4 commenti

VUOI UN CONSIGLIO PER IL TUO VIAGGIO? SCRIVI UN COMMENTO: VAI IN FONDO ALLA PAGINA, O REPLICA AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Davide

    Buonasera Marco,
    Ho intenzione di trascorrere 5 giorni e 4 notti a metà Ottobre in Marocco. Vorrei visitare Marrakech e Fes, credi sia fattibile?
    Altrimenti quale attrazione più vicina a Marrakech?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Temo sia troppo. Volendo rimanere a Marrakech, opta per una escursione nel deserto, eventualmente anche con una notte fuori.

  2. Giovanni

    Buonasera Marco,
    per prenotare un mini tour di 3 giorni da FES a MARRAKECH, è fattibile farlo direttamente in un’agenzia del posto?
    Grato per un riscontro

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Si, ma dovete avere le idee chiare su come e dove cercare, altrimenti finirete con l’amico del gestore dell’hotel, senza sapere mai se vi ha fatto un buon prezzo e servizio o meno. Se volete confrontare più con calma, prendete qualche contato in anticipo via internet.

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)