martedì 12 dicembre 2017
Home » Idee per i Ponti » Ferragosto 2018 » Ferragosto in montagna: mete per un breve viaggio

Ferragosto in montagna: mete per un breve viaggio

Ferragosto in montagna
Ferragosto in montagna: un fantastico paesaggio della Valle d'Aosta


Trascorrere il ferragosto in montagna è una valida ed originale alternativa alla classica vacanza di mare, non solo per cambiare le proprie abitudini, ma anche per prendere una bocca d’aria fresca lontano dalla calura estiva che spesso opprime. Inoltre la montagna offre opzioni ed opportunità sempre diverse: dalla classica passeggiata tra i sentieri, alla scoperta delle malghe dove d’estate vengono prodotti degli ottimi formaggi, fino alla bicicletta per andare a visitare i luoghi più impervi e nascosti.

Fortunatamente sotto questo punto di vista l’Italia offre uno dei paesaggi montani più belli e famosi del mondo: non stiamo parlando soltanto delle Alpi, ma anche degli Appennini, dei Parchi Nazionali fino ad arrivare all’Etna che offre molti percorsi davvero suggestivi ed unici. Inoltre anche le vicine Austria, Francia e Germania, facilmente raggiungibili in un giorno di viaggio, non sono da meno: basti pensare al Tirolo austriaco, ai castelli della bassa Baviera, e al meraviglioso paesaggio di Chamonix e del Monte Bianco.

Mentre state ancora progettando il vostro ferragosto, vi suggeriamo qualche meta di alta montagna che potrebbe aiutarvi nella scelta definitiva. Da nord a sud ecco alcune mete che vi suggeriamo per un breve viaggio per il prossimo ferragosto.

Ferragosto in montagna
Ferragosto in montagna: un fantastico paesaggio della Valle d’Aosta

In Europa

Per una “fuga romantica” è consigliata la Romantische Strasse che parte da Wurzburg sulle sponde del fiume Meno fino ad arrivare tra le dolci colline della valle del Lech e dei vigneti della Franconia, zona sud della Germania centrale. Lungo la strada si susseguono meraviglie architettoniche, chiese medioevali, castelli da fiaba e tanti sentieri escursionistici. Il cuore della destinazione è rappresentato da Fussen e dalla vicina Schwangau sede del famoso castello di Neuschwanstein, costruito per volere di Ludwig II di Baviera e mai abitato.

Durante il periodo estivo potrete godere di un panorama fatto di prati in fiore, frutteti ed una ricca e rigogliosa vegetazione. Proprio durante i mesi estivi da maggio ad ottobre, l’ente per il turismo propone degli itinerari ciclistici per percorrere la strada romantica, evitando le colline scoscese e le strade principali.

Uno dei vantaggi di questa destinazione è la facilità di trovare alloggi anche a ferragosto, e a prezzi analoghi a quelli degli altri periodi estivi, ovvero piuttosto bassi.

Alpi ad Est

In alternativa se non vorrete lasciare il territorio italiano, vi consigliamo di percorrere una delle piste ciclabili più famose e conosciute: stiamo parlando della San Candido – Lienz. Questo tratto di strada lungo 41 Km può essere percorso in entrambe le direzioni: la parte che si dirige verso l’Austria è prevalentemente più in discesa ed è consigliata anche alle famiglie con i bambini, visto che il ritorno può essere effettuato anche con il treno che vi riporterà a destinazione. Lungo la strada non ci sono particolari pericoli, visto che ci sono pochi incroci e il fondo è tutto completamente asfaltato: l’unica nota negativa è che ci sono alcuni attraversamenti di strade trafficate e di alcuni incroci ferroviari senza barriere, quindi, in questi casi, è richiesta una maggiore attenzione. Pernottare a San Candido per qualche giorno, vi permetterà anche di percorrere alcuni sentieri escursionistici adatti sia alle famiglie che ai più esperti. Stiamo parlando della semplice camminata che porta alle Sorgenti della Drava, che i bambini percorreranno con estrema facilità, tra statue fatte di tronchi e fontanelle dove potersi rigenerare. Per gli amanti dell’alta montagna è consigliato il sentiero che dal Lago di Braies conduce fino al Valico dei Dodici Apostoli, tra pareti sospese e rocce lisce.
Aspetot negativo di questa meta è il costo degli alloggi in zona, voi cercate nella prima parte della Val Pusteria perchè San Candido e Dobbiaco saranno carissimi a ferragosto!

Alpi ad Ovest

Nella parte occidentale dell’Italia si trova la Valle d’Aosta, dalla cui strada principale che percorre in lungo tutta la regione, si arriva alle 5 valli che vi si estendono lateralmente. Di solito queste zone, durante il periodo di ferragosto, sono molto affollate di turisti provenienti dall’alta Italia e non sarà facile improvvisare un hotel dove pernottare. Fortunatamente potrebbe esservi d’aiuto l’ente del turismo che tramite telefono potrà trovarvi un posto libero nel giro di qualche minuto, è un servizio molto efficiente anche in tempi di prenotazioni via web! Chiamate al mattino l’ufficio della sotto15 agosto, montagna, -valle specifica per le ultime disponibilità e disdette della sera.
La Valle d’Aosta gode in un paesaggio molto vario: si passa da vallate quasi deserte costellate di piccoli paesini, fino alla lussuosa Courmayeur meta di personaggi famosi e altolocati. Visto che la regione si visita facilmente anche in macchina, vi consigliamo di non perdervi i famosi “Giganti delle Alpi”: stiamo parlando del Monte Bianco, del Monte Cervino, del Monte Rosa e del Gran Paradiso tutte vette al di sopra dei 4.000 metri. Molti i sentieri escursionistici che vi permetteranno di ammirare queste meraviglie della natura.

Appennini e Centro Italia

La Via Francigena è un’insieme di vie che in passato connettevano Canterbury fino a Roma e ai porti della Puglia. Ovviamente non è possibile precorrerle tutte, a meno che non abbiate molto tempo a disposizione, ma per una breve fuga estiva, potrete sempre decidere di camminare su un piccolo tratto di esse. I tratti italiani sono suddivisi in 44 tappe, da nord a sud della nazione. Le zone più suggestive sono senz’altro quelle degli Appennini, nel centro Italia, dove oltre a sentieri deliziosi che si snodano in aperta campagna si incontrano delle cittadine medioevali e di forte impatto turistico come Monteriggioni e Siena. Certamente è possibile che a Ferragosto faccia molto caldo e attraversare la campagna senese potrebbe essere un’impresa ardua: non desistete e cercate di optare per un sentiero di alta montagna come quelli che partono dal Gran San Bernardo, certamente più freschi da percorrere, anche se è richiesta una maggiore preparazione atletica. Prima di partire si può decidere di pernottare tramite la cosiddetta accoglienza pellegrina, all’interno di strutture rigogliose, foresterie, ostelli, pronti ad ospitarvi a prezzi davvero irrisori oppure optare per i classici hotel e B&B con un certo aumento di prezzo.

Sicilia

Al SUd, se volete scoprire uno dei percorsi più suggestivi d’Italia vi consigliamo di prendere in considerazione il trekking sull’Etna. Il paesaggio è brullo e vulcanico ma si presta a diversi tipi di escursioni che vanno dalla semplice camminata in quota fino ad un tour guidato di una settimana o al tour completo del vulcano. Affidarsi ai tour guidati è forse la scelta migliore visto che vi permetteranno di raggiungere dei luoghi altrimenti inaccessibili e difficili da visitare senza una 4×4 o un’ottima guida che sappia dove portarvi. Vi consigliamo di prenotare con largo anticipo, perché durante questo periodo i tour guidati sono presi d’assalto dai turisti desiderosi di scoprire questi magnifici luoghi.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)