Home » Idee per i Ponti » Ponte Immacolata, 8 dicembre » 8 Dicembre a sciare: consigli e offerte

8 Dicembre a sciare: consigli e offerte

8 dicembre a sciare
Cannoni in azione... tutto pronto per lo sci per il ponte dell'8 dicembre!


Il ponte dell’Immacolata segna l’avvio della stagione sciistica per la maggior parte delle stazioni Italiane. In realtà molte aprono già nel weekend precedente, ma con pochissima affluenza e poche piste agibili: l’8 dicembre è invece il vero primo “test” della stagione!
L’innevamento è la variabile da tenere d’occhio, perché potrebbe essere scarso o addirittura totalmente insufficiente a garantire l’apertura, per questo il primo consiglio che vi diamo è di prenotare molto a ridosso della partenza, oppure di prenotare con la possibilità di disdire anche a ridosso della data prescelta (magari stipulate una apposita assicurazione).

E’ vero che una quantità sempre maggiore di piste sono ormai servite da impianti di innevamento artificiale (cannoni), ma è anche vero che questi sistemi necessitano del loro tempo per poter coprire le piste in assenza di una bella nevicata e…. ad inizio dicembre le temperature non sono mai così fredde da poter “sparare” massicciamente.

Alcuni comprensori sono più adatti di altri per una sciata ad inizio stagione, vuoi per altitudine ed esposizione, vuoi per una migliore organizzazione per l’innevamento. Vediamo quali sono dunque le località consigliate e quelle sconsigliate per questo ponte.

Sconsigliamo innanzitutto le stazioni appenniniche, che solitamente hanno una stagione sciistica più traslata in avanti, con copiose precipitazioni a fine anno e notevoli accumuli anche in marzo, ma spesso ai primi di dicembre in località note come Abetone, Cimone, Ovindoli o Roccaraso, troverete solo prati verdi.

Orientatevi quindi decisamente sulle Alpi, preferibilmente sulle stazioni più a nord.

Val d’Aosta

La Val d’Aosta ad esempio può essere una buona soluzione: i comprensori sono molto “alti” e di neve ce ne sarà sicuramente. A Cervinia andrete sul sicuro anche in caso di grande caldo, grazie al ghiacciaio (sul quale si scia anche in estate!): questa è sicuramente una delle destinazioni più “sicure”.

8 dicembre a sciare
Cannoni in azione… tutto pronto per lo sci per il ponte dell’8 dicembre!

La praticissima Pila offre solitamente piste semi-deserte, ma per questo poche sono aperte anche se ben innevate. Peccato. Meglio invece negli altri due comprensori “top” della regione: La Thuile e Courmayeur.

Dolomiti

Passiamo alle zone delle Dolomiti: il cuore dello sci Italiano risulta tra i comprensori con il migliore innevamento: qui si scia bene anche in assenza totale di nevicate ma, va detto, il tipico paesaggio non sarà di certo all’altezza della sua famosa bellezza invernale. D’altro canto, potrete usufruire dell’offerta Dolomiti Super Premiere: 4 giorni al prezzo di 3 (hotel, skipass, noleggio sci), valido per la maggior parte di hotel e residence di tutto il mega-comprensorio, dall’Alta Badia alla Val Gardena, da San Martino di Castrozza all’Alta Pusteria.

Dei ben 12 comprensori del consorzio, merita una menzione particolare Plan de Corones – Kronplatz, all’avanguardia mondiale per innevamento ed impianti. Bene anche la mondana Cortina d’Ampezzo, che ha piste “alte” e può essere goduta senza l’eccessivo e spesso insopportabile sfarzo dell’alta stagione.
Per tutte le località raggiungibili dal Brennero, quindi anche quelle del Trentino e quelle minori di tutta la regione dell’Alto Adige, fate attenzione ai Mercatini di Natale, che qui attirano migliaia e migliaia di visitatori, specie in questo weekend, comportando code interminabili e hotel esauriti a Bolzano, Merano, Vipiteno, Bressanone ed in tutti i paesi limitrofi.

Passo del Tonale e Livigno

Un’altra località che vi consigliamo è il comprensorio dell’Adamello – Passo del Tonale – Ponte di Legno: oltre ad essere una zona molto nevosa e dalle dimensioni ideali per 2-3 giorni di sci, ha l’ancora di salvezza del Ghiacciaio del Presena. Sempre in Lombardia, ci sarebbe la fredda Livigno, molto fuori mano però per una toccata e fuga, mentre decisamente a rischio “prati” sono Aprica, Bormio e Santa Caterina.

Sestriere e Bardonecchia

Non dimentichiamoci del Piemonte, che vanta un’altra ricettività ed uno dei comprensori “sci ai piedi” più grandi del mondo, la Via Lattea. Qui le condizioni potrebbero essere molto variabili e l’organizzazione dell’innevamento non è ottimale come in Trentino-Alto Adige. Può essere una valida soluzione per chi abita a Torino o in Liguria e non vuole fare troppa strada, prenotando all’ultimo momento. A Sestriere o a Bardonecchia di certo non ci saranno problemi di tutto esaurito, neanche con tantissima neve.

Austria e Francia

Diamo uno sguardo all’estero: i grandi comprensori Francesi come Les Trois Vallées in Alta Savoia sono bassi e troppo vasti per essere goduti in pochi giorni, molto più indicata è invece l’Austria, dove la scelta è ampissima. Una delle località più vicine all’Italia risulta tra le più indicate, grazie anche qui alla presenza di un bel ghiacciaio: parliamo dello Stubai, proprio a fianco di Innsbruck, dopo il confine.

Aggiorneremo questo articolo a ridosso del 8 dicembre per fornirvi un bollettino della neve per queste località… nel frattempo, fate pure le vostre domande al nostro esperto, che come al solito vi risponderà nei commenti qui sotto!


4 commenti

VUOI UN CONSIGLIO PER IL TUO VIAGGIO? SCRIVI UN COMMENTO: VAI IN FONDO ALLA PAGINA, O REPLICA AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. alessandro

    anche per l’8 dicembre consigliereste brunico? vorremmo evitare il caos dei mercaticni, ma goderci un po’ di neve coi bimbi ( 3 e 1 anno). altre mete da consigliarci? grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Decisamente no! Brunico è super affollata l’8 dicembre proprio a causa del mercatino di Natale! Rimanendo in Trentino Alto Adige, suggerisco di dirigersi verso la val di Fassa, sufficientemente alta per garantire neve ed esente dal caos dei mercatini.

  2. Matteo

    Ciao vorrei prenotare con la mia famiglia. La nostra piccolina avrà un anno e mezzo e non scia nemmeno mia moglie, ‘e tre io una sciatina tranquilla vorrei farmela.
    Ci serverebbe un posto con neve è un bel paesino con mercatini visto che il periodo che ci interessa va dal 26 dicembre al 30.
    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Se andate a Brunico andate sul sicuro: mercatini stupendi e, tra tutte le località con i mercatini tradizionali, è quella che ha maggiori probabilità di un buon innevamento in quanto si scia sul Kronplatz che è all’avanguardia per quanto riguarda innevamento artificiale e preparazione delle piste. Se dovessero esserci precipitazioni abbondanti, invece, può essere carino anche Bressanone, sciando sulla Plose.

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)