Home » Viaggi Brevi in Italia » Parchi e Musei » Parco delle Cornelle (Bergamo): info, orari e prezzi

Parco delle Cornelle (Bergamo): info, orari e prezzi

Parco delle Cornelle
Parco delle Cornelle: il sito ufficiale riporta molte informazioni e utili cartine


Recinti bassi, animali di cinque continenti, piccoli appena nati, piacevoli stradine da percorrere nel mezzo agli alberi. Ecco come si presenta il paesaggio del Parco Faunistico delle Cornelle che sorge nel piccolo comune di Valbrembo, in provincia di Bergamo.

Questo zoo faunistico è nato dalla volontà di avvicinare il più possibile gli animali all’uomo, cercando di invogliare l’incontro da parte di entrambi. Proprio per questo motivo, le gabbie e i recinti hanno delle protezioni quasi del tutto inesistenti, almeno quando si tratta di specie innocue. Un esempio? Gli uccelli sono lasciati liberi di volare dove vogliono: torneranno, perché, oltre ad essere nati in quel luogo, sanno che vi troveranno da mangiare.

In realtà il parco Le Cornelle non è il solo zoo in Italia ad avere queste peculiarità: se ne trovano alcuni in Toscana, Veneto, Emilia Romagna, Puglia e Lazio, solo per ricordare i più importanti. Quindi perché scegliere la zona bergamasca di Valbrembo? Non solo perché è uno dei più grandi, ma anche perché è uno dei pochi parchi italiani che è riuscito con successo a salvaguardare alcune specie rare, in via d’estinzione, come il leopardo delle nevi e la mitica tigre bianca. Animali rarissimi da vedere, che in natura sono quasi estinti, ma che sono stati allevati in questo luogo dai genitori che vi erano ospitati in precedenza.

Vi abbiamo fatto venire voglia di andarci? Credeteci, merita davvero! Ecco tutte le cose da sapere prima di andare.

Parco delle Cornelle: come organizzare la visita

Cominciamo dalla visita del parco e da tutti gli animali che potrete incontrare. Passeremo in seguito a vedere gli orari, i prezzi d’ingresso ed eventuali servizi offerti nel parco, come la ristorazione e il soggiorno.

Parco Le Cornelle: orari, prezzi e cosa vedere
Una bellissima immagine della tigre bianca: solo pochi esemplari sono stati salvati dall’estinzione. E’ la regina del parco!

Come visitare il parco delle Cornelle

Una volta varcata la soglia d’ingresso, molti uccelli, liberi di volare, vi accoglieranno a Le Cornelle. Alla vostra sinistra potrete ammirare i fenicotteri, mentre alla vostra destra troverete gli ara (i pappagalli colorati), e una gabbia di rapaci. A questo punto, nel parco si snodano diversi sentieri: per essere sicuri di aver visitato tutto il parco, munitevi della cartina che lasciano all’ingresso e segnatevi le strade che avete già percorso: sarebbe davvero un peccato lasciare lo zoo senza aver visto la tigre bianca o le zebre.

Tenete presente che il parco è suddiviso in 5 aree tematiche:

  • Isola Aldabra: dal nome di un grande atollo corallino al largo delle Seychelles, grande area di oltre 1.000 mq dove si trovano alcune specie tropicali comprese le tartarughe giganti che un tempo vivevano proprio alle Seychelles;
  • Oasi Ghepardi: il nome parla da solo. In questa zona si potrà fare conoscenza con i mammiferi più veloci della Terra;
  • Savana: ambiente rinnovato pochi anni fa, che ospita alcune delle specie più significative di questa habitat, zebre comprese;
  • Selva Tropicale: alligatori, coccodrilli, gru, fenicotteri, lemuri, pellicani, cicogne, ecco quali sono gli animali che potrete osservare nel loro habitat;
  • Pinnawala: area dedicata interamente agli elefanti, chiamata così per rendere omaggio all’orfanotrofio degli elefanti dello Sri Lanka.

Prima di continuare con la nostra visita, se avete bambini piccoli, ricordatevi di portare con voi il passeggino: non sembra, ma camminare e fermarsi molte volte, stanca i più piccoli che potranno ammirare gli animali stando seduti. Poi, se vorrete riposarvi un po’ tra un itinerario e il successivo, potrete fermarvi nella zona del parco giochi, situata nella parte destra del parco, tra le antilopi, le gru e i rapaci.

Andiamo avanti. Dopo aver incontrato qualche volatile, potrete scegliere se proseguire verso i dromedari e i cammelli, passando accanto agli animali della savana, oppure girare subito in direzione della tigre e dei leopardi. Non vi dimenticate di ammirare le giraffe, gli ippopotami, i simpatici tapiri, i canguri, gli elefanti, le foche che vi faranno sorridere e gli orsi. Ogni gabbia o recinto regalerà una piacevole scoperta.

Il parco è interamente visitabile a piedi, ma c’è anche la possibilità di usufruire del trenino: la partenza è prevista a pochi metri dall’ingresso e seguirà una parte del perimento esterno del parco, proseguendo verso l’interno fino a spingersi alla gabbia delle tigri, per tornare di nuovo al capolinea. Il treno non attraverserà tutto il parco, ma percorrerà soltanto alcune vie prestabilite che sono anche le più larghe.

I Servizi del Parco

Oltre al parco giochi, ideale per far giocare i bambini, Le Cornelle mette a disposizione diversi punti di ristoro, dove la scelta dei piatti sarà molto ampia anche se abbastanza turistica: chi preferisce fermarsi un po’ e fare la cose con calma, potrà pranzare al ristorante centrale, mentre chi preferisce qualcosa di più veloce potrà dirigersi verso il self service o verso la pizzeria.

Inoltre ci sarà la possibilità di ordinare un piatto take-away e mangiarlo all’aperto nell’area designata al pic-nic. Interessante la possibilità di organizzare il compleanno all’interno del parco, con ingresso per gli invitati, la merenda e l’animazione compresi nel prezzo.

Per quanto riguarda il soggiorno, a pochi passi dal parco si trova l’Hotel Le Cornelle, un tre stelle finemente arredato ed immerso nel verde della Valbrembo. Il parco si raggiunge a piedi in due minuti e a chi soggiorna presso l’hotel verranno regalati dei biglietti per l’ingresso. In sostanza come un pacchetto tutto compreso, parco+hotel.

Parco delle Cornelle
Parco delle Cornelle: il sito ufficiale riporta molte informazioni e utili cartine

Parco delle Cornelle: orari e prezzi

Il parco è aperto da metà febbraio a metà novembre con orari variabili a seconda dei mesi: in inverno e in autunno, l’orario è dalle 9:00 alle 17:00 (alle 18:00 il sabato e la domenica), mentre in estate e primavera, l’orario sarà dalle 9:00 alle 19:00, tutti i giorni. I biglietti vengono emessi fino ad un’ora prima della chiusura del parco.

Il costo dell’ingresso è di 16,00 € per gli adulti e per i bambini con età superiore ai 12 anni. E’ possibile usufruire anche di biglietti ridotti e sconti comitiva: per conoscere i prezzi vi consigliamo di visitare la pagina ufficiale del parco che trovate al seguente link: lecornelle.it/prezzi.

All’interno del parco, si paga a parte il giro con il trenino e le giostre (per bambini fino a 12 anni): rispettivamente 2,00 € e 1,50 €. Il comodo parcheggio esterno costa 3,00 €.

C’è la possibilità di risparmiare sull’ingresso acquistando il biglietto online a data fissa, usufruibile, quindi soltanto per la data selezionata: in entrambi i casi, intero e ridotto, lo sconto è di 2,00 €. Coloro che desiderano usufruire di sconti e promozioni come insegnanti e studenti universitari dovranno, invece, acquistare i biglietti direttamente in cassa.

Come arrivare al Parco delle Cornelle

In auto dall’autostrada A4 occorre uscire al casello Dalmine seguendo la direzione per Valbrembo. Da questo momento in poi basta seguire i cartelli che vi porteranno a destinazione, dopo circa 8 Km.

Altrimenti è possibile raggiungere il parco in treno, scendendo alla stazione di Bergamo: qui troverete alcune linee di autobus che vi avvicineranno all’ingresso del parco: soltanto nei giorni festivi è possibile usufruire della linea 10 che vi porterà proprio di fronte al parco.

Contatti ed info utili

Maggiori informazioni sul sito ufficiale del parco delle Cornelle. In particolare, vi troverete le utili cartine delle varie aree del parco.


14 commenti

VUOI UN CONSIGLIO PER IL TUO VIAGGIO? SCRIVI UN COMMENTO: VAI IN FONDO ALLA PAGINA, O REPLICA AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Avatar
    silvio m.

    buonasera io sono invalido 100% deambulante con accompagnatore potreste dirmi quanto paga l’accompagnatore
    Grazie
    Maniero Silvio

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Come già detto, entra gratuitamente se la tua disabilità necessita di accompagnamento.

  2. Avatar
    Maria grazia

    Si può entrare con una carrozzina elettrica?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Nessun problema, il parco è ben accessibile.

      • Avatar
        Maria grazia

        i disabili con accompagnatore pagano il biglietto intero?

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          No, entrano gratuitamente, mentre l’accompagnatore ha diritto all’ingresso ridotto, ma solo se la disabilità necessita di accompagnamento.

  3. Avatar
    Silvio

    Vorrei sapere se i percorsi sono almeno parzialmente all’ombra o completamente al sole per portare anche il mio piccolo di 9 mesi
    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Certo, ci sono molti alberi, del resto è un parco naturalistico!

  4. Avatar
    Gianfranco

    Vorrei portare mio padre di 89 anni ,però purtroppo si stanca facilmente e per motivi di salute preferirebbe visitare al mattino, è possibile avere biglietti per la mezza giornata, buongiorno grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      No, l’ingresso è unico, però c’è la riduzione per gli over 65.

  5. Avatar
    Simona

    È possibile portare pranzo al sacco?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Si, sono presenti varie aree picnic.

  6. Avatar
    Olga

    Si possono portare i cani?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Purtroppo no, per motivi veterinari.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)