Home » Parigi » Mangiare a Parigi

Mangiare a Parigi

Mangiare a Parigi
L'ingresso di un ristorante turistico a Parigi, con il menu e piatti arrosto in bella vista



Parigi è senza dubbio considerata una delle capitali della gastronomia mondiale: questo fatto risulta particolarmente “indigesto” agli Italiani, data l’abissale differenza che esiste tra le cucine Italiana e Francese.
Le due principali scuole culinarie mondiali, così vicine geograficamente, sono infatti molto diverse già nell’approccio al cibo: mentre la nostra cucina di stampo Mediterraneo tende alla semplicità ed a valorizzare sapori e materie prime, in Francia si preferisce invece elaborare ogni pietanza, aggiungendo salse ad ogni piatto e facendo ampio uso di burro ed aglio e pochissimo di olio e pasta.

La classica sensazione di un Italiano che ha cenato “alla francese” è quella di aver mangiato poco ma di essere appesantito… e di aver speso troppo… In verità il panorama gastronomico di Parigi non è così scoraggiante: seguendo alcuni consigli è possibile mangiare bene anche in questa capitale così costosa per cibo e bevande. Preparatevi comunque ad un panorama gastronomico ampissimo e variegato: si spazia dalla cucina tipica, alle varianti regionali, alle cucine etniche di tutto il mondo, dalla pizza ai fast food americani, fino ad alcune concessioni al cibo da strada. Ma andiamo con ordine.

Mangiare a Parigi
L’ingresso di un ristorante turistico a Parigi, con il menu e piatti arrosto in bella vista

La cucina Francese
Se volete un pasto secondo l’usanza Francese, sappiate che questo è composto da un antipasto (entrées), un piatto principale (plats, praticamente un secondo ben guarnito) ed un dessert.
Le entrées sono molto varie e possono essere costituite da patè o terrine molto elaborate, affettati (charcuterie), frutti di mare, torte salate (quiche), insalate miste o le famose escargot (lumache). Tra gli antipasti più frequenti anche le zuppe, tra cui quella di cipolle (soupe à l’oignon) ed il consommè (brodo ristretto), e poi il fois gras e le uova sode con salse.
I plats sono costituiti da una portata di carne o pesce, sempre cucinata in maniera molto saporita e ricca di salsa, accompagnata da verdure o pasta come contorno. Il dessert, immancabile, può essere una torta oppure un formaggio. Ovviamente esistono poi molte cucine locali, spesso proposte nei locali Parigini, tra queste quella dell’Alsazia, con ricchi piatti a base di carne, e della Normandia, con magnifiche alzate di frutti di mare crudi.

La scelta delle vostre portate potrebbe essere difficoltosa se non conoscete il francese: i menu spesso non sono tradotti e molti piatti hanno un nome proprio e non sono descritti ne’ illustrati…. ad esempio nessuno vi spiegherà che ordinando un “Choucroute” vi sarà servito un sostanzioso piatto a base di crauti, salsicce, lardo, e cotechini di maiale…

I ristoranti Francesi
Abbiamo provato ad inquadrare le varie tipologie di locali che potete trovare a Parigi:

  • I ristoranti di alto livello, per lo più presenti nei quartieri eleganti. Fanno parte di questa categoria anche i ristoranti sui battelli e sulla torre Eiffel. I prezzi sono alti, a partire da 70,00-100,00 euro a testa. Qualche nome: La Tour d’Argent, Lasserre, Pierre Gagnaire e l’hotel Bristol.
  • I ristoranti turistici, diffusi soprattutto nel quartiere Latino, a Montmartre e generalmente laddove si concentrano i turisti, offrono menu a partire da 15,00-20,00 euro composti da portate tradizionali, ma di bassa qualità. Il servizio è generalmente simpatico e l’atmosfera turisticamente tipica. La fregatura è in agguato, ma se saprete scegliere ne rimarrete soddisfatti… diciamo che serve un po’ di fortuna!
  • I ristoranti tradizionali, sparsi un pò ovunque, vi servirà una buona esperienza per individuarli (o magari un Parigino DOC), hanno prezzi medio-bassi, qualità buona e solitamente un’atmosfera caotica molto tipica. Molti di questi, complici i suggerimenti delle guide turistiche, si stanno trasformando in locali sempre più di massa. Tra questi: il noto ChartierAu Pied de Cochon, Bouillon Racine.
  • Le brasserie, sono il locale più diffuso a Parigi, più o meno equivalenti alle nostre trattorie, offrono un servizio per tutta la giornata a base di piatti tipici, ma anche menu veloci per pranzo, piatti unici, omelette, crepes e panini. Imamncabile il “plat du jour”, il piatto del giorno, da leggere fuori menu sulle lavagnette, solitamente una sicurezza. Troverete brasserie sia economiche che  assimilabili a ristoranti di alto livello: per sicurezza date sempre uno sguardo all’interno e al menu per evitare sorprese.
  • I bistrò, equivalenti ai nostri bar con cucina, ideali per una sosta veloce, che sia però qualcosa di più di un fast food.
  • I ristoranti in franchising: ci sono alcune catene molto diffuse a Parigi, specializzate in determinate pietanze. Ad esempio Flunch offre piatti di carne o verdure con contorni a volontà: è self-service e molto economico. Buffalo Grill ha centinaia di ristoranti in stile steak-house americana. Hippopotamus è simile, con generose porzioni di bistecca ed hamburger a prezzi ragionevoli. Flam’s è una catena di flammekueche alsaziane: una sorta di pizze basse con ripieni molto saporiti. La qualità in tutti questi locali è buona, con un livello molto standardizzato. Sono una sicurezza, ma non sono di certo locali tipici.
  • Le creperie: servono le famose crepes: sceglietene una salata ed una dolce per un pasto saporito, tipico, economico e molto sostanzioso.

Fast Food a Parigi
Il fast food migliore che potete trovare a Parigi è senza dubbio una buona baguette imbottita a piacere, da gustare su una panchina in un parco. Tra i ripieni classici, il prosciutto cotto e formaggio con burro o salse. Le potete trovare quasi ovunque: dai banchetti ambulanti, ai banchi per strada delle Boulangerie (fornai), nei centri commerciali e in alcune catene specializzate.
Non mancano ovviamente le catene americane di sandwich, pizza ed hamburger, ma ci sono anche alcune realtà locali molto apprezzate, ad esempio Pret a Manger che offre una grande varietà di cibo già pronto in vaschette, da gustare sul posto o in qualche parco cittadino.

Cucina etnica
Parigi non raggiunge la varietà e la qualità di Londra, ma è comunque possibile mangiare specialità da quasi ogni parte del pianeta. In centro troverete molti locali cinesi e finto-giapponesi che propongono economici menu di sushi a pranzo, anche in formula all-you-can-eat, ormai diffusissimi anche nelle nostre città. Se cercate, potete però trovare anche cucina cinese di alto livello, ad esempio al ristorante sito nei magazzini Lafayette. I noodles compaiono nei menu di molte catene e spesso possono essere, nelle varianti asciutte, un rifugio per chi fosse in carenza di pasta.
Al proposito, non sono molti (rispetto a città come Londra, New York e Berlino), i ristoranti Italiani. Sono spesso un po’ defilati e considerati locali eleganti, pur proponendo semplici (ma buoni) piatti da trattoria regionale. Anche la pizza non è così diffusa come ci si potrebbe aspettare, comunque da Pizza Hut ne trovate di tutti i gusti.
Molto diffusa la cucina Greca, intesa come locali tipo griglieria di carne e pesce a basso costo. Ne troverete a decine nel quartiere Latino.
La cucina etnica migliore che potete trovare a Parigi è comunque quella Nordafricana (soprattutto Marocchina) e Libanese. Spazio dunque a cous-cous, tabulè, piatti di kebab e dolci al miele. I Parigini sembrano poi avere una particolare predilezione per i falafel, le famose polpette di ceci fritte, che vengono servite anche nel panino come pranzo veloce.

Cosa bere a Parigi
Iniziamo dall’acqua: quella minerale è molto costosa, anche più delle bibite, tuttavia ovunque è possibile chiedere “eau en caraffe”, ovvero acqua del rubinetto. E’ gratis, ma la qualità è bassa: è molto dura e non ha un buon sapore: ve la sconsigliamo, anche se è molto gettonata dai turisti. Pasteggiate piuttosto con una buona ed economica birra alla spina, una bibita, oppure arrendetevi ai prezzi esorbitanti dell’acqua Evian o della gassatissima Perrier.
Il vino è ovviamente molto buono, ma diffidate da quello “della casa” dei ristoranti più turistici. Meglio un solo bicchiere a mescita di una buona etichetta, oppure una bottiglia importante per una cena che meriti. I prezzi dei vini nei ristoranti sono molto alti , ma se saprete scegliere, sarete ben appagati. Vi consigliamo vini rossi Bordeaux per le carni e ovviamente Champagne se cenate a pesce o frutti di mare.


42 commenti

VUOI UN CONSIGLIO PER IL TUO VIAGGIO? SCRIVI UN COMMENTO: VAI IN FONDO ALLA PAGINA, O REPLICA AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Giuseppe

    Ciao Marco eccomi di nuovo qui…volevo chiederti delle informazioni relative a dove cenare. Siamo in zona Nation ho visto dei locali con buone recensioni il Aubergeate e il Amijoté che si trovano nelle vicinanze come ti sembrano?? Rapporto qualità prezzo?? Noi siamo molto tradizionali non amiamo molto cucine elaborate. O mi suggerisci di spostarmi in altra zona?? Grazie come sempre

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      A Parigi ci sono migliaia di ristoranti, sarebbe presuntuoso dare dei feedback su ciascuno di essi! Ma sui siti specializzati (Tripadvisor) potete trovare recensioni a volontà! Ovviamente conosciamo i più noti e qualcosa vi abbiamo suggerito, ma per il resto posso solo dare indicazioni di massima. Un suggerimento sicuramente è di non limitarsi ai locali in zona hotel, in quanto con pochi minuti di metro siete a cena ovunque!
      Sulla “complessità” della cucina il discorso sarebbe lungo: la vera cucina Francese tradizionale è anche semplice, ma per apprezzarla va trovata di qualità e questo non è facile, e quando la si trova, spesso a noi Italiani sembra di aver speso troppo! Comunque sperimentate, buttatevi e non disdegnate i locali anche piccoli e di tendenza, che spesso propongono rivisitazioni molto interessanti. Con buona pace della “semplicità”…

  2. Barbaras

    Ciao Marco,
    da poco ho letto un articolo sulla pericolosità degli ingredienti delle baguettes che contengono farina di fave. Io che sono fabica (una malattia che non mi permette di mangiare fave altrimenti rimango secca) ho cercato di informarmi seriamente ma non capisco se l’articolo si riferisce ad una tipologia specifica di baguettes oppure in generale a tutte.
    Premetto che sono già stata in Francia e che ne ho già mangiato senza morire (come leggi ;) ) ma come tutto può essere una moda del momento.
    Ti ringrazio in anticipo.

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Ti confesso che mi hai colto impreparato e sono andato a documentarmi. In effetti sembra pratica diffusa l’aggiunta di una percentuale dal 1 al 15% di farina di fave per migliorare alcune caratteristiche organolettiche della baguette, e posso ipotizzare che la cosa possa estendersi anche ad altri tipi di pane e non solo in Francia. Non saprei dire se è cosa diffusa da poco o meno.
      Ergo, la cosa migliore sarà chiedere volta per volta e mangiare altro in assenza di certezze. Ma penso che questo tu già lo sappia.

  3. damiano

    Ciao Marco. Ristoranti di pesce con un buon rapporto qualità-prezzo a Parigi?
    Grazie molte.

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Trovi molti ristoranti di pesce economici nel quartiere Latino, per lo più griglierie di mare Greche, sono considerate soluzioni low cost ma tutto sommato non si mangia male. Se però siete appassionati di pesce, ovvero soprattutto di crostacei, non potete farvi mancare lo sfizio di una delle famose alzate di frutti di mare crudi servite da molte brasserie specializzate. Qualche nome? Ce ne sono davvero tanti… qualche nome in ordine sparso: La Mascotte, Sterne, Le Jourdain (tapas di mare), L’Armandie, Leon de Bruxelles (catena specializzata in cozze alla Belga).

  4. Serena

    Ciao, complimenti e grazie per questi preziosissimi consigli. Saremo a Parigi dal 17 al 22 febbraio, abbiamo trovato una buona offerta in un hotel vicino porte maillot. Siamo rimasti sconcertati dai prezzi dei ristoranti di Parigi e vorremmo sapere in che quartiere orientarci (il nostro mi pare costoso ancora più degli altri) per cene abbondanti ma non costosissime. Il giorno pensavamo di orientarci sui menù ma la sera? secondo te i turisti possono usufruire delle offerte di groupon francia? ne abbiamo trovate molte, almeno sui locali etnici. Ci dai qualche dritta? Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Non vedo problemi per i coupon, fatta salva la disponibilità: se non trovate posto nei vostri giorni, il buono andrà bruciato… quindi eviterei. Tanto più che nei ristoranti etnici spesso si mangia a buon mercato, almeno in quelli più easy come indiano e greco. Per il resto, valgono i consigli dell’articolo… al quartiere Latino troverete molti menu anche alla sera, poi affidatevi all’intuito e non lasciatevi spaventare… preparatevi comunque mentalmente al fatto che l’esperienza culinaria a Parigi sarà un poco deludente. Anche spendendo le cifre astronomiche dei ristoranti di classe, la cucina Francese è infatti ben distante dai gusti Italiani.

  5. Claudio

    Salve, intanto ti faccio i complimenti per il sito che è veramente ottimo. siamo una coppia che ha deciso per un viaggio last minute per l’ultimo dell’anno. Cosa consigli come ristorante per fare la cena dell’ultimo dell’anno con un budget massimo un 150€ a testa? Grazie!!

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Mi dispiace, non abbiamo i programmi dei cenoni!

  6. Martina

    Ciao Marco, continuo a leggere cose molte interessanti nel tuo sito! Un consiglio: dove ceneresti in località Bercy in un posto tradizionale? Grazie!

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Non mi sembra di ricordare molte Brasserie tradizionali, ma ci sono localini interessanti a Cour Saint Emilion, una specie di via con locali e mercato.

  7. ELISA

    Ciao marco
    é possibile che il ristorante Le Café de lhomme sia chiuso? volevo andare a cena questo sabato sera
    Grazie

    Elisa

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Direi di si, il sito ufficiale segnala che è chiuso per lavori fino a novembre.

  8. Margherita

    Buonasera, mi sapete indicare se ci sono e dove ristoranti coreani? Che siano abbastanza rinnomati per la loro cucina. Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      A Parigi è possibile trovare praticamente ogni tipo di cucina… non come a Londra, ma c’è comunque tutto. Il Coreano, come spesso accade, è improntato ad una cucina low-cost e divertente, in particolare i Korean barbecue. Ne trovi uno vicino agli Champes ELysees in Rue de Ponthieu, un altro in rue Gomboust vicino al Louvre. Attorno alla zona Opera sono poi presenti moltissimi asiatici di ogni tipo, impossibile anche solo elencare i nomi.

  9. Patrizia

    ciao Marco sto scrivendo ormai in tutte le sezioni per essere più informata possibile… ho notato che qui non si parla di colazioni, caffé, spuntini ecc. noi non abbiamo preso in hotel la colazione perché 11 euro a testa ci sembravano un pò tantini ora però vedo che i prezzi in generale sono alti (per mangiare intendo) cosa mi consigli, di fare colazione fuori dall’hotel oppure prendere quella che loro ci propongono a 11 euro, considera che come italiani facciamo colazione con cappuccino e cornetto e basta.

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Direi che dipende dalle vostre abitudini e da cosa trovate fuori dell’hotel, se c’è un caffè vicino potete farla fuori, ma se intorno non c’è nulla… dovrete adeguarvi. Personalmente ho difficoltà a mettermi in moto se non ho un caffè a poche decine di metri dalla camera, pertanto… se non ci sono bar nella strada dell’hotel, la faccio in hotel!

      • Patrizia

        Hotel B Square 11,rue des Batignolles 17
        Batignolles

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          Davvero non saprei dirti se ci sono caffè sotto l’hotel! Prova a guardare con Street-View… oppure dai un’occhiata sul posto!

  10. Vincenzo

    Salve, poiché il bagaglio lo imbarco in stiva secondo voi è possibile mettere all’interno qualche bottiglietta d’acqua ?
    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Eheheh, ammetto che, visti i costi dell’acqua a Parigi, a volte lo ho fatto anch’io! Nessun problema, basta rientrare nel peso previsto dalla tua compagnia aerea!

  11. ada

    Ciao, sai dirmi dove è possibile acquistare al 50% i biglietti per spettacoli al lido o moulin rouge? Se è cosi con quale anticipo è possibile acquistarli?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Mi dispiace, non ho notizia di sconti del genere per questi due locali, e francamente me ne stupisco un po’. Sono infatti entrambi richiestissimi e da clienti facoltosi (tipo turisti Russi) e quindi in genere non hanno bisogno di queste promozioni, ma potrei sbagliarmi!

  12. Mauri

    Salve!
    Qui chiedo alcune info su ristoranti dove mangiare specialità francesi di buona qualità.
    sia nel quartiere Le Marais sia a Parigi in generale.
    Un consiglio su dove mangiare buone crepes e dove gustare buona pasticceria francese.
    Ho letto delle crocere con cena sui bateaux muches, mi scuso se ho scritto male.
    come e dove si possono prenotare?
    Quali sono i costi ?
    Vi ringrazio per le risposte anticipatamente!

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Non ti indicherò specifici locali, ma ti fornirò qualche informazione generale. Mangiare veramente bene a Parigi può essere un’esperienza molto costosa se ci si reca nei locali pluri-stellati (qualche indicazione nell’articolo c’è). Vi sono poi molti locali “tipici”, con prezzi da bassi ad alti, che hanno una qualità media ma che costituiscono una esperienza complessiva molto piacevole e indicativa della cultura Parigina… se per te hanno importanza anche la location e la tipicità del tutto. Posti come quelli indicati nella categoria “ristoranti tradizionali” sono da provare secondo me. Aggiungi pure “Le Train Bleu”.
      Questione battelli: la cena sul Bateaux è molto romantica e molto suggestiva, ma costa tanto e la cucina è… diciamo appena sufficiente. Abbiamo un articolo dedicato ai battelli, leggilo, ci sono anche i link per prenotare.

  13. concetta

    Salve ci sono ristoranti italiani con buona cucina nella zona val d’europe?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Metto subito le mani avanti: in zona Disneyland preparati a mangiare male e a spendere tanto. Ci sono diverse pizzerie, sia dentro il Parco che nel villaggio Disney, e mi segnalano come buono il grande ristorante Italiano l’Origano del Paxton resort, ma proprio a Val d’Europe si trova poco poco… i principali ristoranti sono dentro il centro commerciale e quindi chiusi alla sera. Se proprio non volete provare cucine Francesi o etniche, ti posso consigliare di non disdegnare le varie steak house e birrerie del Disney Village, alla fine si mangia discreta carne a prezzi ragionevoli.

  14. roberta

    salve,partiro a parigi a luglio e vorrei sapere i ristoranti italiani e anche quelli parigini più economici grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Solo nel centro di Parigi si contano 13.500 tra ristoranti, fast-food e snack bar… è quindi davvero difficile dare consigli specifici, ma qualcosa in generale posso dirtelo.
      Se il costo è il parametro di scelta principale, dimentica di mangiare bene a Parigi, che è una città costosa per il cibo. Detto questo, il quartiere Latino è la migliore zona per trovare ristoranti Italiani, Greci e pseudo-tipici Francesi, con menu a prezzo fisso. Valuta anche alcune catene che troverai un po’ ovunque, come Bistro Romain (cucina Italiana) e Hippopotamus (carne). Occhio alle bevande, acqua compresa, che fanno molto lievitare il prezzo!

  15. LUCA

    Salve, ci recheremo a Parigi dal 13 al 16.04 con arrivo al CDG ed hotel nei pressi di Montmatre. Vorremmo recarci anche a Versailles. QUale combinazione di biglietti consigliate? Ristoranti a buon prezzo nella zona del Moulin Rouge?
    Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Dato che siamo nella pagina dei ristoranti, ti rispondo per questi… la zona del Moulin Rouge è più famosa per i locali a luci rosse che non per i negozi… ma potete trovare molti ristoranti turistici a basso prezzo a Montmartre e nelle animate vie ai piedi della funicolare… ma la qualità…. mediamente mediocre. Comunque ricordate che spostarsi, anche alla sera, è velocissimo con la metro e potete andare a cena ovunque a Parigi in 15 minuti!!

  16. Maurizio

    Avrei una domanda molto banale: Parigi offre fontanine d’acqua per le strade, un po’ come le innumerevoli che s’incontrano in quasi ogni angolo di Roma?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      La domanda è invece molto intelligente, considerando che a Parigi l’acqua minerale costa più delle bibite!
      Si, ce ne sono molte, a centinaia. Laddove non c’è scritto niente, si intende che l’acqua è potabile. Ti ricordo che anche i ristoranti sono obbligati, su richiesta, a servire “eau en caraffe”, ovvero acqua della fonte, gratuitamente, se richiesto. Per quanto sia sicura, a mio giudizio l’acqua dell’acquedotto parigino ha però un cattivo sapore.

      • Maurizio

        Grazie Marco, sei stato molto gentile e puntuale. Ti chiedo scusa in anticipo ma ti posto qui, come risposta, dei dubbi “off-topic” che purtroppo non han ricevuto risposta nella sezione preposta:
        io e la mia ragazza saremo a Parigi (approdo a Beauvais) dal 31/3 al 4/4, per un totale di 4 notti, alloggiando al confine fra 8°-9°-17° arr. (zona Place de Clichy).
        Avrei esigenza di trovare la giusta combinazione in merito 1)ai trasporti 2)alle attrazioni. All’uopo facco 2 premesse:
        – siamo grandi camminatori, le distanze non ci spaventano e riteniamo che passeggiare per la città possa permetterci di apprezzarla meglio;
        – abbiamo in programma una visita a Versailles, di cui la mia ragazza in particolare non vuol perdersi la galleria degli specchi.
        Dunque, per ottimizzare tempo e denaro ti chiedo:
        1) quale titolo di trasporto consigli? Siam orientati all’acquisto di un paio di carnet (ad esaurimento) da 10 ticket 1-3 (o in alternativa due Paris visite 1-3 per 2 giorni), più due “mobilis” 1-4 quotidiano (o due semplici biglietti a/r della Rer C) per il giorno in cui andremo a Versailles. Quale può essere la migliore soluzione?
        2) per la visita a Versailles, quali biglietti acquistare? Per non perderci la sala degli specchi basta l’ingresso allo Chateau compreso nel Museum pass, o è preferibile acquistare un Passeport? Perché, in merito, il dubbio è: Museum pass per 2 giorni + biglietto per Versailles oppure Museum pass per 4 giorni.
        Chiedo ancora scusa e ti ringrazio in anticipo per queste informazioni che mi urgono.

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          Non ho trovato altri tuoi messaggi nelle altre sezioni, strano.
          Va bene l’accoppiata carnet + Mobilis per il giorno di Versailles. Per l’ingresso, ti confermo che per la sala degli specchi è sufficiente il biglietto più basico per il castello, vedi tu quindi se puoi ammortizzare il maggior costo della card per 4 giorni rispetto a quella da 2 inserendo altre visite ad altre attrazioni…

        • Maurizio

          Grazie ancora, gentilissimo e disponibile ai limiti del commovente, davvero. Colgo quindi l’occasione per complimentarmi per il tuo prodigo lavoro e l’utilità di questo sito!

        • Marco (staff)
          Marco (staff)

          Commovente! Ma dai!! :-))) Buon viaggio!!

  17. janet

    Dove trovo cucina senza glutine che sono celiachia dove posso mangiare?

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      A Parigi come ormai nella maggior parte delle città del Mondo sempre più ristoranti prestano attenzione ad allergie ed intolleranze, in primis la celiachia. Francamente non saprei formulare un elenco di ristoranti, tuttavia penso che potrai trovare molte informazioni su guide specializzate, anche in rete.
      La cucina Francese, peraltro, fa meno uso di quella Italiana di pane e pasta, tuttavia la farina compare in moltissime salse e ricette, quindi attenzione anche ad ordinare una semplice fetta di carne!

  18. Francesco

    Vorrei sapere se c’è un locale (ristorante per cena, o pub o per aperitivo) che abbia una buona vista della Tour Eiffell. Anche un semplice bistrò andrebbe bene. Ho letto de “Les Omres”… ce ne sono altri?!? La cosa che conta nel mio caso piu che la cucina è la vista e l’ambiente. Grazie

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Escludendo ovviamente i locali dentro la tour Eiffel, che hanno un panorama incredibile, ma ovviamente senza la torre, ti suggerisco oltre all’ottimo Les Ombres (non Omres), i seguenti: Maison Blanche, sui tetti del Teatro degli Champs-Elysées (lussuoso), Le Ciel de Paris, sulla Tour Montparnasse (panoramico ma non romantico, secondo me), Le Café de l’Homme sopra al Trocadero, che è quello forse con la posizione e la vista migliore. Considera inoltre che la maggior parte delle cene o aperitivi sui Bateaux partono dalla Torre e offrono una sua vista diversa, praticamente dal basso, per un tratto del percorso. Facci sapere quale scegli e come ti sarai trovato!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)