Home » Pasqua 2017 » Pasqua nelle Capitali e Città Europee » Pasqua a Madrid: una guida alla città

Pasqua a Madrid: una guida alla città

Pasqua a Madrid in Spagna
Pasqua a Madrid in Spagna: una vista sui tipici palazzi della Gran Via



Molti Stati vedono la capitale come la città maggiormente interessante e turistica: è così in Francia, in Inghilterra, in Turchia… decisamente non è così in Spagna, dove tra Barcellona, Valencia, Siviglia… sono davvero tante le città degne di una visita e apprezzate dai turisti. Per il turista Italiano Madrid talvolta passa in secondo piano rispetto ad esempio a Barcellona e anche rispetto a molte altre capitali Europee, ma a torto, in quanto, benchè priva di una vera attrattiva di grande richiamo, Madrid è una città bellissima da visitare e soprattutto da vivere!

Madrid è la città più grande della Spagna, oltre ad esserne la sua capitale con i suoi 3,5 milioni di abitanti. E’ situata nel cuore dell’altopiano Castigliano, proprio nel centro della nazione. Madrid è il centro nevralgico di tutto lo stato spagnolo, e oltre ad esserne il centro politico e finanziario, ne è anche il cuore culturale con i suoi innumerevoli musei ed opere d’arte. E’ facilmente visitabile in qualsiasi periodo dell’anno grazie al suo clima mite e piacevole che richiama turisti da tutto il mondo e soprattutto durante la primavera e il periodo pasquale dove è possibile assistere a numerose feste, fiere e pellegrinaggi organizzati grazie all’importante tradizione cattolica che fa parte del passato spagnolo da sempre. Ma andiamo con ordine, illustrandovi una piccola guida per muovervi nella città durante il periodo pasquale.

Fortunatamente all’aeroporto principale di Madrid atterrano molti voli delle compagnie aeree low cost come la Ryanair: in questo modo potrete risparmiare molto sul prezzo del biglietto, ovviamente prenotando con il dovuto anticipo visto il periodo di alta stagione. Al Terminal 1 dell’aeroporto Madrid Barajas atterranno voli Ryanair provenienti dagli aeroporti di Alghero, Bologna, Catania, Milano Orio al Serio, Palermo, Pisa, Roma Ciampino e il volo della compagnia low cost Easyjet che parte soltanto da Milano Malpensa. Al Terminal 2 atterrano i voli delle compagnie di linea come Alitalia e Air Europa.

Pasqua a Madrid in Spagna
Pasqua a Madrid in Spagna: una vista sui tipici palazzi della Gran Via

Se atterrerete al Terminal 1 dovrete recarvi al Terminal 2 per poter prendere la metropolitana che vi porterà velocemente verso il cuore di Madrid con poco più di €4,00; oppure potrete affidarvi alle compagnie private di taxi e shuttle che percorreranno lo stesso itinerario verso la città, ma con una spesa sicuramente maggiore.
Per muoversi all’interno della città potrete utilizzare la metropolitana, veloce ed efficace che con le sue ben 11 linee connette tutta la città: la periferia è facilmente raggiungibile con i treni a lunga percorrenza che potrete prendere in alcune stazioni metropolitane. Se stare sotto terra vi annoia, potrete optare per gli autobus che girano tutti i giorni dalle sei fino a mezzanotte o per i più cari taxi.

Trovare una sistemazione a Madrid è relativamente facile visto che la maggior parte degli hotel si trova nel cuore della città, tra il Palazzo Reale e i giardini del Parco de El Retiro, due delle attrazioni assolutamente da non perdere durante una vostra visita nella capitale. Prima di prenotare la vostra sistemazione, controllatene l’ubicazione in modo che risulti vicino ad un’ingresso della metropolitana: sappiate che il simbolo delle stazioni è un rombo rosso con una striscia blu rettangolare interna.

Madrid è un connubio di storia antica e moderna che potrete assaporare camminando nei barrios, i suoi vicoli stretti dove l’atmosfera spagnola si assapora ad ogni passo. Oltre al suo importante passato, Madrid è la sede di una delle università più prestigiose, dove moltissimi giovani da tutto il mondo vi si recano per trascorrere il periodo dell’Erasmus, rendendo la città ancora più vivace ed attiva, sia di giorno che di notte.
Vediamo in dettaglio tutto ciò che non vi potrete perdere durate un soggiorno in questa meravigliosa capitale. Se avete seguito il nostro consiglio, probabilmente la vostra sistemazione potrebbe trovarsi vicina al famoso Parco del Buen Retiro, un grande giardino creato nel 600 come luogo di riposo dei regnanti proprio per il periodo pasquale o per i lutti. Tutt’oggi è vissuto dai madrileni come luogo di svago e relax, ed è consigliato ai turisti per una camminata rilassante dove poter scorgere qualche scorcio di vita quotidiana. Posto esattamente sulla stessa linea d’aria del parco, ma situato verso ovest rispetto al centro storico, potrete visitare il Palazzo Reale, residenza dei sovrani spagnoli fino a quale tempo fa, visto che il re Juan Carlos risiede fuori città. Non tutte le 2000 stanze sono aperte al pubblico, ma potrete comunque visitare il salone dei banchetti, la sala del trono e la sala delle porcellane, solo per citarne alcune.

Adiacente al palazzo potrete visitare la Cattedrale di Nuestra Señora de la Almudena, consacrata tale solo negli anni novanta. Ovviamente durante il periodo pasquale una visita alle chiese principali è d’obbligo: oltre alla cattedrale sopra citata, vi consigliamo la Chiesa di San Isidro, la Chiesa di San Francisco il Grande, la Chiesa di San Marcos e la Basilica di San Miguel.

Madrid è famosa anche e soprattutto per le sue innumerevoli piazze: la più famosa in assoluto è Plaza Puerto del Sol, punto di partenza per la maggior parte delle escursioni per la città e luogo da dove si parte a calcolare tutte le distanze dai vari altri luoghi del paese. Inoltre nel bel mezzo della piazza troverete l’emblema della città: un orso che addenta una foglia di corbezzolo. Dalla Plaza Puerto de Sol potrete spostarvi facilmente nell’altra famosa piazza di Madrid, la Plaza Mayor che ogni giorno accoglie migliaia di turisti e non che si fermano a mangiare un boccone ai tavolini dei numerosi locali che la adornano. Sappiate che proprio su questa piazza si sono svolti gli atti di fede del tribunale dell’Inquisizione contro gli eretici. Senza sposarsi di molto potrete recarvi nella via più alla moda di Madrid, la Gran Via, sede delle maggiori marche commerciali, degli uffici più importanti del paese e degli hotel più in voga del momento.
Proprio alla fine della Gran Via vi imbatterete in un’altra bellissima piazza, la Plaza de Espana de Madrid, luogo di ritrovo di molti venditori ambulanti e degli abitanti locali che vi si recano per prendere il sole nelle ore più calde. La piazza ospita la statua di Cervantes, oltre ai due edifici più alti della città: la Torre di Madrid e l’Edifico Espana in stile neo barocco. Per gli amanti della vita locale, i quartieri che non dovrete assolutamente perdervi sono La Latina di stampo bohémienne, dove potrete soffermarvi in uno dei tanti caffè alla moda: inoltre il sabato e la domenica mattina potrete visitare il mercato delle pulci di El Rastro che con le sue bancarelle attira curiosi e collezionisti da tutto il mondo.

Proprio per la sua lunga tradizione cattolica durante il periodo pasquale, Madrid offre molte esperienze, anche particolari alle quali potrete partecipare. Per assaporare tutte le processioni e le feste organizzate, vi consigliamo di organizzare la vostra visita nella città durante tutto il periodo della Settimana Santa, visto che la prima e famosa processione comincia la Domenica delle Palme: due icone cattoliche lasciano la Basilica Pontificia di San Miguel a San Justo e vengono portate per le strade della città dai fedeli che sfilano con rami di ulivo e foglie di alloro in mano. Il mercoledì santo potrete assistere alla Via Crucis che viene inaugurata come ogni anno dall’Arcivescovo di Madrid, portando i fedeli in processione fino all’icona di Cristo dove è tradizione baciargli il piede. Un’altra importante processione parte dalla Chiesa di San Jeronimo el Real.

Le feste più importanti e suggestive si tengono il giovedì ed il venerdì santo quando in Calle Toledo viene portata a braccia l’immagine della Vergine Maria, così pensate che spesso i portantini finiscono in ginocchio la loro impresa tra gli applausi della gente, assiepata ad osservare l’imponete impresa. Il tutto culmina nella domenica di Pasqua, quando in Plaza Mayor si radunano migliaia di persone per assistere, a mezzogiorno all’evento principale della giornata: vengono smossi e battuti in terra decine di fusti per cercare di far tremare le terra come credono che sia successo al momento della crocifissione di Gesù. Nel periodo pasquale migliaia di turisti e madrileni si riversano per le strade: in conseguenza molti locali della città si animano per l’occasione.


2016-01-16

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)