Home » Città Italiane » Roma in 2 giorni: itinerario e cose da visitare

Roma in 2 giorni: itinerario e cose da visitare

roma itinerario
Roma: l'itinerario per visitarla in 2 giorni non può che partire dal Colosseo!



Dopo il nostro precedente itinerario per Roma in 1 solo giorno, oggi ve ne proponiamo uno un po’ meno “fast”: Roma in due giorni.
Roma è una delle città più belle al mondo. Pochi dubbi su questo. E non bastano certamente due giorni per vedere ed apprezzare le sue inestimabili bellezze archeologiche, storiche ed architettoniche. Ma tutti coloro che hanno a disposizione solo 48 ore di tempo possono ugualmente ammirarle e lasciarsi avvolgere dalla Storia che circonda la città eterna.

I due giorni possono essere così ripartiti: il primo da dedicare alla Roma laica, pagana, in poche parole all’Impero mentre il secondo alla città culla del Cattolicesimo. Prima di cominciare il nostro itinerario, vediamo alcune informazioni pratiche su come arrivare e su come muoversi nella città Eterna.

Informazioni utili per Roma

Come arrivare

roma itinerario
Roma: l’itinerario per visitarla in 2 giorni non può che partire dal Colosseo!

A prescindere dai giorni di permanenza a Roma, il mezzo migliore per arrivare è certamente il treno che vi lascerà direttamente in centro da dove potrete muovervi alla scoperta della città. Alla stazione Termini arrivano tutte le maggiori compagnie ferroviarie, comprese le Frecce Trenitalia ed Italo, sempre più utilizzato.

Altrimenti se vorrete arrivare con l’auto doverete mettere in conto di doverla lasciare o nel parcheggio dell’hotel oppure direttamente in un parcheggio apposito leggermente fuori Roma, visto che il centro è difficilmente raggiungibile, per via delle zone a traffico limitato e per l’eccessivo traffico che probabilmente troverete già all’imbocco del GRA.

Come spostarsi

Continuiamo a sostenere che il mezzo migliore per spostarsi è la bicicletta: fortunatamente Roma gode di un clima mite in qualsiasi periodo dell’anno, quindi è possibile spostarsi in bicicletta senza grandi difficoltà. Con tale mezzo potrete raggiungere facilmente ed agilmente tutti i luoghi del centro, senza dover attendere gli orari imposti dai mezzi pubblici, metropolitana compresa.

La matropolitana c’è, ma non può essere l’unico mezzo per muoversi, date le poche linee e le poche stazioni a disposizione. Sono attive anche numerose linee di autobus, sempre soggette all’intenso traffico e alcune linee di tram, suggerite per gli spostamenti in centro.

Roma in 2 giorni: itinerario consigliato

Primo Giorno

Il modo più affascinante per iniziare il primo itinerario è quello di visitare il Colosseo, metro linea B fermata Colosseo. Il più grande anfiteatro esistente è una delle testimonianze più limpide della potenza e della bravura architettonica dei romani. In grado di ospitare fino a 50.000 persone era in origine completamente coperto ed utilizzato sia per manifestazioni pubbliche che per battagli tra gladiatori. Scattate fotografie e poi dirigetevi verso il Parco del Colle Oppio, dove nelle giornate di calura estiva, potrete riposarvi e allo stesso tempo ammirare le rovine delle Terme di Traiano.
Accanto al Colosseo merita di essere visto anche l’Arco di Costantino, opera dedicata dal Senato al grande imperatore romano a seguito della sua vittoria militare contro Massenzio.

Proseguendo lungo Via dei Fori Imperiali, sulla vostra destra potrete ammirare altre rovine romane, sperando che siano libere da impalcature e lavori di restauro: qui troverete la Basilica di Massenzio, il tempio di Antonino e Faustina, e poco prima di arrivare in Piazza Venezia, potrete scorgere il Foro di Cesare.
In fondo a Via dei Fori Imperiali si arriva a Piazza Venezia che ospita l’imponente Altare della Patria, simbolo dello Stato italiano: è possibile visitarlo, salendo tutti i suoi gradini per avere una prospettiva diversa sulla città di Roma.
Da qui, proseguendo il cammino e prima di raggiungere Piazza di Spagna, conviene fare una deviazione da Via del Corso, verso la Fontana di Trevi, ammirata e apprezzata da tutti. Subito dopo si raggiunge agevolmente Piazza di Spagna, una delle piazze più famose di Roma. Basterà infatti passeggiare lungo le vie dello shopping capitolino ricche di griffe e brand dell’alta moda del nostro paese: stiamo parlando di Via dei Condotti e di Via del Babbuino, dove ogni tanto potrete scorgere anche qualche vip che passeggia e si dedica allo shopping. In Piazza di Spagna si potrà ammirare la Fontana della Barcaccia, costruita da padre e figlio Bernini, quest’ultimo tra gli artisti più importanti della Roma seicentesca.

Da Piazza di Spagna si potrà salire la mitica scalinata di Trinità dei Monti e raggiungere agevolmente Villa Borghese dove ci si potrà riposare all’ombra della vegetazione presente. La Villa infatti è uno dei polmoni di Roma e ristoro per i cittadini nelle giornate di afa, soprattutto nel pomeriggio per concedersi un buon gelato. Per visitare lo stupendo museo è necessario dedicare un paio di ore, ma soprattutto essersi prenotati per evitare code.

Dopo essersi riposati, uscendo da Villa Borghese, ci si trova di fronte Piazza del Popolo. Qui non si possono non ammirare le magnifiche opere d’arte di Caravaggio che si trovano all’interno della Chiesa di Santa Maria del Popolo. Incantevoli.

La giornata volge al termine e per concludere in bellezza vi consigliamo di dirigervi verso Trastevere per una cena in uno dei quartieri in uno dei quartieri più caratteristici di Roma. Inoltre per il pernotto non ci sono problemi, infatti si potrà scegliere tra uno dei tanti b&b di Roma, una delle soluzioni preferite non solo dagli stranieri per la familiarità degli ambienti e per i prezzi contenuti.

Secondo Giorno

Il secondo giorno è dedicato al Vaticano, metro linea A Ottaviano/San Pietro. La religione cattolica ha qui la sua massima espressione. Preparatevi ad una fila che può essere anche lunga per entrare nella Basilica di San Pietro ma ne varrà la pena. Uno spettacolo incredibile vi si parerà ai vostri occhi entrandovi: la maestosità della struttura, gli ori e le opere d’arte abbagliano ed incantano.
Altra fila, altro incanto: i Musei Vaticani. Prenotate il biglietto online per evitare l’estenuante coda. Prima tappa la Cappella Sistina che custodisce il Giudizio Universale di Michelangelo, una delle massime opere d’arte esistenti. A testa in su si potrà ammirare il famosissimo dipinto che lascia a bocca aperta.

Proseguendo si potranno visitare gli appartamenti papali dipinti da Raffaello, opere di Michelangelo, Canova, Caravaggio, Giotto, Leonardo, oltre a quelle dell’arte antica come l’Augusto di Prima Porta ed il gruppo del Laocoonte. A questo punto se avete ancora tempo dirigetevi verso Castel Sant’Angelo e concedetevi una visita, altrimenti ammiratelo da fuori, passeggiando per il famoso Ponte Sant’Angelo che attraversa il Tevere: le statue che vi accompagnano verso l’ingresso di Castel Sant’Angelo sono magnifiche.

Ammirare tutte queste bellezze richiede tempo e la seconda giornata terminerà serbando un ricordo meraviglioso di quanto ammirato nella splendida Città Eterna!


2 commenti

VUOI UN CONSIGLIO PER IL TUO VIAGGIO? SCRIVI UN COMMENTO: VAI IN FONDO ALLA PAGINA, O REPLICA AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. maria rita

    siamo un gruppo di catechiste di castiglione di garfagnana vorremmo organizzare, con i nostri parrocchiani una gita di 2 giorni dal PAPA in VATICANO, un pullman da una 50 posti, pernottamento, una cena, quanto viene a costare? maria rita

    • Marco (staff)
      Marco (staff)

      Cara Maria Rita, su questo sito non facciamo servizio di agenzia. Ti consiglio di rinvolgerti ad una agenzia turistica della tua zona.

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)